MotoGP, Dovizioso: “Aragon sarà decisiva per il mio Mondiale”

“Non sono il favorito, ma ce la giocheremo”, Petrucci: “Al Motorland e nelle prossime gare potremo nuovamente dire la nostra”

Share


Non c’è tempo di fermarsi, perché nel weekend si torna nuovamente in pista. I riflettori saranno infatti puntati sul tracciato del Motorland per la doppia di Aragon. In casa Ducati Andrea Dovizioso affila le armi in vista del round iberico con l’obiettivo di lasciarsi alle spalle le delusioni di Le Mans.

Eppure da parte sua non manca la fiducia: “Dopo la gara di Le Mans abbiamo subito voltato pagina e ora siamo già concentrati sui prossimi due gran premi che si disputeranno ad Aragón e che saranno decisivi, giunti a questo punto della stagione – ha avvisato - lo scorso anno sono riuscito a salire sul podio al MotorLand e, anche se sulla carta non siamo i favoriti su questo tracciato, sono convinto che potremo giocarcela sfruttando al massimo i punti forti della nostra Desmosedici GP”.

Il forlivese continua quindi a crederci: “Il campionato è ancora aperto e dobbiamo continuare a lavorare gara dopo gara per cercare di centrare il nostro obiettivo”.

Chi arriva in Spagna con umore ben differente è Danilo Petrucci, reduce dal trionfo in Francia: “La vittoria di Le Mans è sicuramente servita ad infondermi molta fiducia e arrivo al MotorLand con il morale alto – ha commentato - ogni gara è una storia a sé, ma dopo aver superato un inizio di stagione così difficile ora voglio solo continuare a migliorare. Spero di poter proseguire con le stesse sensazioni positive avute in Francia e sono fiducioso che potremo dire la nostra anche nelle ultime cinque gare che restano”.

Il ternano non vuole quindi fermarsi: “Vediamo come saranno le condizioni della pista di Aragón al nostro arrivo – ha aggiunto - dovremo essere bravi ad interpretare bene il comportamento degli pneumatici Michelin. Sarà fondamentale riuscire a partire con il piede giusto già dalle libere del venerdì”.

Share

Articoli che potrebbero interessarti