SBK, Matteo Ferrari torna nel Barni Racing Team come wild card all'Estoril

Con SBK e CIV concomitanti è' stato deciso di dare la possibilità a Cavalieri di giocarsi il campionato nell'ultima prova a Vallelunga contro Savadori

Share


Matteo Ferrari, fresco vicecampione della Moto E, salirà sulla Ducati Panigale V4 R del Barni Racing Team nell'ultimo round del Campionato mondiale Superbike in programma sul circuito dell'Estoril (Portogallo) il prossimo weekend.

Ferrari ha già debuttato su una Ducati nel WorldSBK nel round di Teruel (sul circuito di Aragón, in Spagna) conquistando la P14 sia in Gara 1 che in Gara 2 e conosce già i 4182 metri del circuito portoghese. Nel 2019 ha corso all'Estoril in sella a una Moto 2 nel FIM CEV. Per il pilota cesenate che avrà il #71 sulla carena, sarà un'ottima opportunità per acquisire esperienza e fare chilometri su una Superbike.

Ferrari, già pilota del Barni Racing Team nel 2018 nel CIV, raccoglie il testimone da Samuele Cavalieri che - vista la concomitanza di CIV e WorldSBK - torna a correre nel campionato nazionale per cercare di dare l'assalto al titolo di Campione Italiano Superbike.

Cavalieri è staccato di 42 punti dal leader della classifica Savadori (Aprilia) e la matematica lascia ancora aperta la possibilità per il pilota di Lido degli Estensi di lottare con l'avversario.

Samuele potrà contare anche sull'aiuto del compagno di squadra Michele Pirro, desideroso di migliorare il suo score che ammonta a 40 vittorie e 46 podi in 62 gare con il Barni Racing Team.

“Sono molto contento di correre nel mondiale Superbike con il Barni Racing Team - ha detto Ferrari - Dopo la bella stagione del 2018 nel CIV ho sempre tenuto la tuta pronta per la SBK, quale migliore occasione di quest'ultima gara. Estoril è una pista dove ho corso l'anno scorso nel CEV Moto2 quindi ho un'esperienza abbastanza recente. Sarà importante entrare subito in sintonia con la squadra e riprendere gli automatismi con la Superbike. Sono convinto che possiamo fare bene e l’obiettivo è migliorare i risultati che ho ottenuto ad Aragon al mio esordio. Vengo da un weekend tosto dove mi sono giocato il titolo in Moto E, ma ho ancora voglia di mettermi in gioco con l'approccio di sempre: testa bassa e lavorare”.

“Sarà un altro weekend molto impegnativo perchè saremo impegnati su due fronti: per il nostro team la cosa più importante è mantenere gli impegni presi e disputare tutte le gare che avevamo in programma - ha ammesso il team Principal Marco Barnabò - Abbiamo deciso di far correre Cavalieri nel CIV visto che è ancora in corsa per la vittoria del campionato. Sappiamo che è un'impresa molto difficile, ma finchè la matematica tiene aperta questa possibilità abbiamo il dovere di crederci. Vogliamo onorare fino in fondo anche il mondiale Superbike e per questo abbiamo scelto di far correre Ferrari. Matteo è già stato insieme a noi nel 2018 sfiorando il titolo di Campione Italiano Superbike e da allora ne abbiamo seguito con interesse la crescita e i successi. In questa stagione piena di cambiamenti c'è l'opportunità di fargli provare la V4 R versione Superbike e siamo felici di poterlo riavere con noi nel box”.

 

Share

Articoli che potrebbero interessarti