MotoGP, Rossi a Le Mans per dimenticare Barcellona: "il podio è l'obiettivo"

"Spero che il tempo sia, se non buono, almeno costante". Vinales: "mi sono lasciato alle spalle l'ultimo GP, ora mi sento ottimista"

Share


La pausa di una decina di giorni dovrebbe essere servita a Valentino Rossi per digerire la delusione di Barcellona. Il Dottore era caduto quando stava lottando per il podio, rimanendo con in mano un pugno di mosche. L’aspetto positivo è stato che era stato veloce per tutto il fine settimana e Le Mans è una pista giusta per riconfermarsi.

In carriera, Valentino ha vinto 3 volte in Francia in MotoGP, mentre l’ultima volta che è salito sul podio è stato due anni fa.

Certo, il risultato finale in Catalunya è stato un peccato, ma la cosa positiva che è che sono stato abbastanza veloce da lottare per il podio e penso che potremo provare qualcosa durante il fine settimana in Francia - dice Rossi - Le Mans è una pista che mi piace molto e di solito siamo competitivi. L'obiettivo è quello di continuare il lavoro che abbiamo fatto in Catalogna e di lottare ancora una volta per il podio. Faremo del nostro meglio per riuscirci. Speriamo che il tempo sia, se non buono, almeno costante, in modo da poterci preparare al meglio per la gara di domenica”.

Anche per Maverick Vinales lo scorso GP aveva riservato poche soddisfazioni, una doccia fredda dopo la vittoria a Misano. Lo spagnolo ha perso terreno in classifica e deve recuperarlo al più presto.

Mi sono lasciato alle spalle quello che è successo a Montmeló e continuo a concentrarci sul lavoro - assicura Vinales - Mi sento ottimista. Sappiamo che Le Mans è un circuito che può adattarsi bene alla nostra moto se lavoreremo nel giusto modo. In realtà anche a me piace molto quella pista, ho ottenuto buoni risultati in passato, quindi penso che possiamo fare bene anche questo fine settimana. Ma, come sempre a Le Mans, il meteo può essere un fattore decisivo nel weekend di gara, soprattutto ora che arriviamo su questo circuito molto più tardi del solito. Sono curioso di vedere cosa potremo fare”.

Share

Articoli che potrebbero interessarti