MotoGP, Bagnaia: "Ho sbagliato io, ma non mi arrendo: ho il passo dei migliori"

" La 14° posizione colpa mia, non sono stato abbastanza rapido nel quarto settore. Nel 2019 in Australia ho fatto 4° partendo 15°, resto positivo. Credo di poter stare nelle prime sei posizioni"

Share


Pecco Bagnaia era in cerca di riscatto oggi dopo una prima giornata difficile in quel di Barcellona, ma così non è stato. Le qualifiche infatti non hanno sorriso al pilota di Chivasso, costretto ad accontentarsi della 14° casella. “Ho sbagliato io - ammette Pecco - non sono stato abbastanza veloce nell’ultimo settore per passare in Q2. Quel settore è il mio punto debole, quindi ci devo lavorare, magari guardando i dati di Jack e Zarco, che sono molto più rapidi”.

Nonostante ciò Pecco può sorridere pensando a domani, dato che il passo gara pare essere quello giusto per conquistare un buon risultato.

“Nelle FP4 ho mantenuto un buon ritmo, che credo domani mi possa permettere di lottare le prime sei posizioni. Ovviamente partire 14° non aiuterà, ma sarà una gara atipica a mio parere: penso di essere a posto per i primi 15 giri, come molti altri, mentre la seconda parte di gara resta un mistero. Spero di recuperare in partenza, anche grazie al motore. Se riuscissi ad essere nei primi otto dopo poche curve sarebbe perfetto. L’anno scorso ho fatto 4° in Australia partendo 15°, quindi non mi arrendo”.

Le gomme continuano a essere una variabile fondamentale, soprattutto in questo weekend catalano.

“Su questa pista le gomme si usurano davvero tanto, il che rende le cose difficili. Abbiamo le gomme errate per il periodo, ma non è colpa di nessuno, nemmeno di Michelin che si aspettava temperature più alte. Domani dovrò spingere dall’inizio senza esagerare, specie in frenata: solitamente sono bravo a gestire le gomme, ma domani sarà interessante vedere come tutti sapranno farlo”.

In questo mare di dubbi una cosa è certa, ossia che non verranno strappati tear off in griglia di partenza.

“Abbiamo parlato ieri dei tear off in Safety Commission, e Dorna ci ha chiesto di non strappare i tear off in griglia. Non l’ho mai fatto, ma ora a maggior ragione non lo farò”.

Share

Articoli che potrebbero interessarti