Moto2, FP1: Lowes parte con il piede giusto, Marini insegue

L'inglese già più veloce della pole 2019, precede l'azzurro di due decimi, 3° Nagashima. 5° Di Giannantonio davanti a Bezzecchi ed il rientrante Martin, 10° Bulega

Share


Primo turno di prove libere per la Moto2 in quel di Barcellona, accompagnato da cielo sereno e temperature miti, con Sam Lowes ad aprire nel migliore dei modi le danze. L’inglese del team Marc VDS sembra davvero rinato nelle ultime gare, e può guardare tutti dall’alto grazie al crono di 1’44”122, già più rapido della pole position 2019.

Il primo inseguitore (a due decimi) è il leader del mondiale Luca Marini, tra i più presenti in pista con 20 giri completati, seguito da Tetsuta Nagashima, terzo ma già a mezzo secondo dal leader. 4° piazza per la prima delle Speed Up, quella di Aron Canet, che precede la coppia azzurra formata da Fabio Di Giannatonio e Marco Bezzecchi, a quasi sette decimi da Lowes.

In settima piazza ecco il rientrante Jorge Martin, già rapido dopo le due settimane di stop forzato causa Covid, mentre Augusto Fernandez, Bo Bensdsneyder (con la sorpresa NTS) e Nicolò Bulega chiudono la top ten. Leggermente più attardato il vincitore di Misano 2 Enea Bastianini, 13° a quasi nove decimi dalla vetta, mentre faticano molto di più gli altri azzurri.

Stefano Manzi infatti chiude 22° a più di un secondo, facendo comunque meglio del compagno Simone Corsi, 24° ed autore di due cadute (alla 10 ed alla 5). Inizio non facile infine anche per Lorenzo Dalla Porta (26°) e Lorenzo Baldassarri, 28° ed apparso molto nervoso all’interno del box, ancora alla ricerca della retta via per tornare nelle prime posizioni.

Share

Articoli che potrebbero interessarti