MotoAmerica, Cameron Beaubier vince in Alabama e si avvicina al titolo

Il pilota Yamaha ha raggiunto quota 51 successi nella top class a stelle e strisce, niente da fare per gli avversari. Sul podio delle due gare anche Jake Gagne, Mathew Scholtz e Bobby Fong

Share


Nel fine settimana è andato in scena il settimo round stagionale del MotoAmerica sul tracciato del Barber Motorsports Park, Alabama. In nuova pista i valori in campo sono rimasti pressochè gli stessi dei precedenti eventi, con Cameron Beaubier a farla da padrone. Dopo aver ottenuto la pole position, con annesso record della pista, il pluricampione della Superbike a stelle e strisce ha letteralmente dominato le due gare in programma. Il baluardo Yamaha ha raggiunto così quota 51 successi nella HONOS Superbike, 12 su 13 gare disputate nel 2020, avvicinandosi inesorabilmente al titolo.

In entrambe le manche del week-end, per gli avversari non c'è stato nulla da fare. Allo spegnimento dei semafori, l'alfiere Monster Energy Attack Performance Yamaha ha staccato tutti fin dalle prime curve impostando un ritmo imprendibile per chiunque. Come se non bastasse, nel corso di Gara 2, Beaubier ha limato ulteriormente il record del Barber Motorsports Park.

In Gara 1 ci hanno pensato Jake Gagne (Monster Energy Attack Performance Yamaha) e Mathew Scholtz (Westby Racing) a tenere viva la contesa per la seconda posizione, anche se per soli pochi passaggi. Sulla bandiera a scacchi Gagne ha preceduto il compagno di marca di circa quattro secondi, conquistando il podio numero 11 della stagione, ben distante dal compagno Beaubier.

Mathew Scholtz è riuscito a rifarsi, invece, in Gara 2, dove ha portato a casa un'ottima seconda posizione. Il decimo podio stagionale è arrivato al termine di una corsa tirata in cui, Beaubier a parte in testa, si è dovuto difendere dagli attacchi finali del rientrante Bobby Fong (M4 ECSTAR Suzuki).

Per il californiano una terza posizione importante dal punto di vista morale in vista del finale di stagione, dopo tre gare assai complicate. Fine settimana avaro di soddisfazioni per il team - mate Toni Elias, autore di due manche opache, chiuse entrambe al quarto posto e mai in lotta per le posizioni di vertice.

La classifica piloti vede Cameron Beaubier saldamente al comando con 325 punti, ormai a due passi dalla conquista del titolo americano SBK. Interessante la lotta per il secondo posto tra Jake Gagne e Mathew Scholtz rispettivamente con 222 e 221 punti.

Share

Articoli che potrebbero interessarti