SBK, Rea: “Ho avuto paura, sono rimasto senza freni in rettilineo”

“Ho cercato di frenare, ma la pompa non andava in pressione e sono finito nella ghiaia. La gara? Il ritmo non è male, ma spero nell’asciutto”

Share


Al mattino è stato costretto a rincorrere, mentre al pomeriggio ha dettato il passo da  seguire. Johnny Rea mostra grande fiducia dopo le prove libere del venerdì, dal momento che sul passo gara sembra avere del margine rispetto alla concorrenza.

Come se non bastasse, in caso di pioggia per Gara 1, non dovrebbero esserci particolari problemi per il Cannibale, che in queste condizioni si rivela sempre impeccabile. L’alfiere Kawasaki cerca però di tenere i piedi ancora a terra nonostante la prestazione odierna.

“Tutto sommato è andata bene oggi – ha esordito Johnny - ho avuto alcune difficoltà in frenata nel primo turno, ma sono comunque riuscito a trovare il giusto ritmo in vista del sabato. Un passo alla volta sono migliorato e alla fine il bilancio è positivo”.

C’è stato però un momento dove Rea ha sofferto non poco quest’oggi.

“Come ho detto stamani ho faticato in frenata e mi sono ritrovato in pieno rettilineo senza freni. Ero spaventato per quanto accaduto alla curva 1, dato che sono finito nella ghiaia, perché la pompa non andava in pressione e nel momento in cui ho tirato la leva non sono riuscito a staccare come volevo”.

Scampato il pericolo Johnny è tornato in pista.

“Al pomeriggio ho lavorato sul ritmo, così come al mattino, e le sensazioni sono positive. Sabato potrebbe piovere, ma io spero in una gara sull’asciutto. È vero che in passato con il bagnato sono stato competitivo, ma senza la pioggia ha la possibilità di gestire meglio e sbagliare meno”.

L’ultima battuta riguarda la presenza di Jonas Folger in pista.

“Non ho avuto modo di seguirlo più di tanto in pista. È la sua prima volta e di conseguenza dovrà adattarsi. Ovviamente è un pilota di grande qualità, dato che ha corso in MotoGP, rivelandosi forte. Vedremo quindi cosa accadrà nel weekend”

Share

Articoli che potrebbero interessarti