SBK, CIV, Samuele Cavalieri in testa nella QP1 di Imola, a terra Pirro

Festa a metà in casa Barni con la caduta del tester Ducati, senza conseguenze fisiche. Seconda posizione per Lorenzo Savadori. In pole provvisoria anche Luca Bernardi, Perez Selfa e Manuel Bastianelli. Domani le prime gare

Share


I protagonisti del Campionato Italiano Velocità hanno aperto le danze all'autodromo internazionale Enzo e Dino Ferrari di Imola, valevole per il terzo appuntamento di questa stagione. Sotto il sole cocente dell'Emilia-Romagna si sono svolte le prime sessioni di qualifiche in cui non sono di certo mancate le sorprese, a partire dalla classe Superbike. Nella categoria regina del CIV, Samuele Cavalieri ha conquistato la pole position provvisoria. Nelle altre, occhi puntati su Luca Bernardi, Perez Selfa e Manual Bastianelli.

Cavalieri in testa nella SBK, Pirro a terra

La prima giornata di prove sul tracciato di Imola dedicata alla Superbike è stata letteralmente dominata da Samuele Cavalieri. L'alfiere del Barni Racing Team si è rivelato assai performante in sella alla Ducati Panigale V4-R sulle pendenze del tracciato romagnolo, ottenendo il miglior tempo sia nella sessione di prove libere che nella QP1. Il 23enne di Bologna si è garantito la pole virtuale in 1'48"320, impressionando per velocità e costanza.

Festa a metà in casa Barni Racing Team a causa della caduta di Michele Pirro nei minuti finali di turno. La sfortuna non sembra lasciar stare il pluricampione italiano Superbike, già protagonista di due zeri dopo i primi due eventi stagionali. Il pilota Ducati è rimasto vittima di una scivolata alla 'Varianta Alta' mentre si trovava a casco rosso nei primi due settori della pista, concludendo poi il turno in terza posizione.

Ha chiuso in seconda posizione il leader di campionato Lorenzo Savadori (Nuova M2 Racing), staccato di soli 128 millesimi. Il pilota di Cesena si è confermato su ottimi livelli nel tracciato in cui ha ottenuto la doppietta la passata stagione.

Quarta posizione per Lorenzo Zanetti (Broncos Racing Team) con il tempo di 1'49"235, reduce dalla doppia gara nel MotoAmerica dello scorso fine settimana, a precedere Alessandro Delbianco (DMR Racing) ed un positivo Kevin Calia (DMR Racing).

Settima posizione per Alessandro Andreozzi (ZPM Racing), poi Luca Vitali (Cherry Box 24 Guandalini Racing), Andrea Mantovani (Tutapista Corse). Chiude la classifica un pilota d'eccezione come Mattia Pasini, presente ad Imola per una singola giornata di allenamento. L'ex pilota Moto2 ha già dichiarato che non prenderà parte alle gare.

I RISULTATI DELLA QP1

Bernardi in testa nella SS600, secondo Bussolotti

La SuperSport 600 ha messo in luce un duello a distanza tra Luca Bernardi (Gomma Racing) e Marco Bussolotti. L'attuale laeder di campionato Bernardi si è confermato il più veloce anche nella sessione di qualifiche grazie al tempo di 1'52"662.

Bussolotti (Seven Team Ctbk), che in classifica insegue l'alfiere Gomma Racing a 27 punti, si è piazzato in seconda posizione a soli 201 millesimi dal rivale. Terza posizione per Davide Stirpe (Extreme Racing Bardahl), protagonista di una scivolata nelle primissime fasi di turno, a mezzo secondo dalla prima posizione e l'unico a spezzare l'egemonia Yamaha nelle posizioni di vertice.

Quarta posizione per Roberto Mercandelli (Sc.Improve Firenze Motor) con l'unica Honda dello schieramento, a precedere Luca Ottaviani e Massimo Roccoli (Team Rosso Corsa), staccato di poco più di un secondo dalla vetta.

Settima posizione per Federico Fuligni (Team Rosso e Nero), Armando Pontone, Matteo Ciprietti (SGM Tecnic Marinelli Team) e Stefano Valtulini (Black Flag Motorsport), reduce dalla wild card nel World SS600 ad Aragon, a completare la top ten.

I RISULTATI DELLA QP1

Vicente Perez imprendibile in Moto3, Zannoni insegue

Nella classe leggera lo spagnolo Vicente Perez Selfa (RGR TM Racing Factory Team) ha siglato il miglior tempo al termine della prima sessione di qualifiche. Il portacololori TM, reduce dal contatto con Zannoni nel round di Misano, ha voglia di rilanciare le proprie quotazioni di classifica. Grazie ad uno strepitoso 1'57"862, Perez Selfa si è dimostrato l'uomo da battere e assolutamente irraggiungibile sui saliscendi del circuito di Imola. Come se non bastasse, lo spagnolo ha segnato anche il nuovo record della pista nel corso della QP1.

Seconda posizione per Alberto Surra (Team Minimoto) con il tempo di 1'58"264, ottenuta proprio nell'ultimo giro a sua disposizione. Alle sue spalle il baluardo della RMU VR46 Riders Academy Elia Bartolini, staccato di ben 628 millesimi e abile nel raggiungere la prima fila virtuale in attesa della QP2 di domani mattina.

Ottima quarta posizione per Andrea Giombini, sempre più competitivo in sella alla Honda dello Junior Team Gresini, che ha preceduto il compagno di squadra Kevin Zannoni. L'attuale leader di categoria, dopo le quattro vittorie consecutive ottenute al Mugello e Misano, è apparso meno pimpante del solito con oltre un secondo di ritardo dalla vetta.

Sesta posizione per Nicola Fabio Carraro (RGR TM Racing Factory Team), a seguire Matteo Boncinelli (RMU VR46 Riders Academy), Omar Bonoli (Oscar Team), Davide Cangelosi (M&M Technical Team) e Alessandro Morosi (RGR TM Racing Factory Team) a chiudere la top ten.

I RISULTATI DELLA QP1

Bastianelli mostruoso in SS300

Manuel Bastianelli (CM Racing) ha stampato il miglior tempo nella QP1 riservata alla SuperSport 300, siglando un sensazionale 2'07"498 a pochi decimi dal record della pista di Imola. Il campione 2018 di categoria ha imposto un ritmo imprendibile per tutti, facendo la differenza nel terzo settore.

Seconda posizione per Emanuele Vocino (GradaraCorse PZracing), staccato di ben mezzo secondo, terzo il compagno di squadra Francesco Prioli.

Quarta posizione per il laeder di campionato Nicola Settimo (Prodina Ircos Team), a quasi un secondo di ritardo dalla vetta, a precedere Giacomo Mora (Junior Team AG Yamaha Pata) e Mattia Martella (Prodina Ircos Team).

I RISULTATI DELLA QP1

I piloti del CIV torneranno in azione domani sul circuito di Imola per le QP2 e, nel pomeriggio, per le prime gare del fine settimana.

Share

Articoli che potrebbero interessarti