MotoGP, Vinales: "Ho stravolto il mio assetto, spero di vincere la scommessa"

"Ho bisogno di essere efficace in accelerazione e frenata anche in gara, non solo in qualifica. Io e Rossi vogliamo migliorare nelle stesse aree, ma in modi diversi"

Share


In casa Yamaha è difficile descrivere con parole d’elogio la giornata odierna, dove l’unico a salvarsi è stato Maverick Vinales. Lo spagnolo infatti ha conquistato il miglior risultato tra i piloti della casa di Iwata, una sesta casella che non pregiudica nulla in vista della gara.

“Ci sono sei piloti in pochi decimi - apre Vinales - il che è davvero incredibile. Personalmente oggi mi sono sentito bene in sella, avrei potuto fare un giro migliore senza qualche errore, ma la giornata mi soddisfa. Nelle FP4 ho usato una gomma media usata al posteriore, ho fatto tanti giri e sono soddisfatto del mio ritmo, che credo sia migliorato rispetto allo scorso weekend. In generale la pista è più scivolosa in questi giorni, ma nonostante ciò credo di essere in una situazione migliore rispetto a prima”.

In vista di domani occorre tenere Maverick sotto la lente d’ingrandimento, dato che lo spagnolo correrà per la prima volta con un assetto rivoluzionato, che potrebbe regalare grandi gioie o grandi dolori.

“La moto è la stessa di una settimana fa, ma sto utilizzando un assetto molto diverso. Si tratta certamente di una scommessa ma dobbiamo lavorare in vista del futuro, per capire se è la via giusta o meno: in caso lo sia potremo esplorare nuove aree. Non avendo mai svolto una gara con questo assetto domani avrò le prime risposte importanti, ma attualmente mi sento rapido sul passo e in qualifica non sono andato molto più piano della pole”.

Il perché di questa scelta? Rendere la domenica dolce quanto il sabato, o magari di più.

“Finora ho fatto delle buone qualifiche e delle cattive gare, quindi occorreva cercare di fare qualcosa a riguardo. Forse l’assetto attuale non è il migliore per il singolo giro, ma l’importante è la gara, dato che devo essere in grado di lottare con i migliori”.

Vinales chiarisce le aree in cui serve una scossa, e si discosta fermamente dal percorso tecnico del compagno Rossi.

"Sto cercando di migliorare in frenata ed accelerazione, aree dove siamo rapidi in prova ma non altrettanto in gara. Il mio percorso è diverso da quello di Valentino: stiamo cercando di crescere in aree simili, ma con metodi ed idee diverse”.

 

Share

Articoli che potrebbero interessarti