MotoGP, Vinales: "Se piove bisognerà stare attenti, ma non sono preoccupato"

"Abbiamo saggiato la pista bagnata l'anno scorso, serve attenzione per la vicinanza delle barriere. Le gomme? Dobbiamo parlare con Michelin per evitare gli errori di Brno"  

Share


Non è stato un weekend fortunato quello da poco trascorso per Maverick Vinales, ed avere una gara da affrontare già in questo fine settimana può essere forse la miglior medicina per dimenticare. Lo spagnolo infatti arriva da un 14° posto ottenuto a Brno, che ha cercato rapidamente di rimuovere dalla mente.

“In questa settimana ho cercato di staccare un po’ la spina - racconta Maverick - per cercare di arrivare alla gara nella migliore condizione sia fisica che mentale: abbiamo tanti dati da analizzare e serve essere nelle migliori condizioni”.

Il nuovo terreno della contesa si chiama Red Bull Ring, pista non del tutto amica di Yamaha negli anni, ma a preoccupare Vinales sono come prima cosa le gomme.

“L’obiettivo primario è quello di riacquistare la giusta confidenza in sella, cercando di capire le gomme per evitare gli errori commessi a Brno: in Repubblica Ceca le mie gomme sono durate tre giri, quindi penso proprio di aver fatto delle scelte errate. Dobbiamo parlare e collaborare con Michelin, per utilizzare al meglio le informazioni in nostro possesso. Poi ovviamente servirà lavorare sin dalle FP1, per trovare un buon assetto in previsione della gara”.

Un altro tema caldo in casa Yamaha nelle ultime settimane è stato quello riguardante l’affidabilità dei motori, ma sotto questo aspetto non ci sono informazioni.

“Non ho aggiornamenti circa il motore. A Brno non abbiamo avuto problemi, quindi penso e credo di essere in una buona situazione”.

In conclusione Vinales dice la sua sulla possibilità (molto alta) di dover correre in Austria sul bagnato, cosa che non sembra preoccuparlo eccessivamente.

“Abbiamo saggiato l’anno scorso durante il warm up l’asfalto bagnato, serve molta attenzione vista la vicinanza delle barriere. Ad ogni modo penso di essere pronto a correre anche in quelle condizioni, vedremo quale sarà la situazione”.

Share

Articoli che potrebbero interessarti