MotoGP, Miller: “Parleremo in safety commission del rischio di un GP bagnato"

“Il Red Bull Ring non è una delle piste più sicure del calendario, oggi in curva 1 c’era un impressionante muro d’acqua. Sono d’accordo con quanto detto da Cal, sul bagnato in frenata è pericolosa"  

Share


Jack Miller arriva in Austria affamato di rivincita dopo la delusione di Brno. Per lui non è stato certamente un fine settimana semplice quello della Repubblica Ceca, dal momento che si è ritrovato a lottare per tutta la gara con la sua Ducati.

Dopo l’ultima gara abbiamo avuto modo di confrontarci e guardare i dati, sia miei che quelli delle altre Ducati, come Zarco, confrontandoli tra l’altro con quelli dello scorso anno  – ha esordito – sappiamo bene sotto quale aspetto siamo mancati, il problema è il perché. Di sicuro lo scarso grip ha influito non poco, dato che le condizioni dell’asfalto sono state completamente differenti rispetto agli altri tracciati. È vero che a volto soffriamo il grip, come in Qatar, ma a Brno la situazione era completamente diversa in termini di aderenza”.

Meglio quindi voltare pagine e ripartire da una pista amica.

“Qua in Austria dovremo fare i conti con il meteo, sta piovendo tantissimo oggi. Vi manderei una foto per farvi rendere l’idea.  Non penso che con la pioggia faticheremo come a Brno, anche se l’acqua sarà un incognita da considerare a fondo. Di sicuro questa è una pista favorevole alle qualità della Ducati, dato che ha sempre vinto”.

Quest’oggi, Cal Crutchlow, ha sollevato diversi dubbi in merito alla sicurezza del tracciato austriaco, soprattutto in condizioni di pioggia.

“Sono completamente d’accordo con lui, la curva 1 è impressionate, c’è un muro d’acqua. Fare aquaplaning diventa facilissimo. Di sicuro questo non è uno dei più sicuri del calendario, ma oltre alla curva 1 c’è anche la curva 3. È molto simile e la staccata sul bagnato diventa critica”.

Jack, lo scorso anno a Imola è stata cancellata Gara 2.

“Ricordo molto bene, la curva 1 del Red Bull Ring è molto simile all’ultima di Suzuka. Sarà interessante capire cosa accadrà e ne parleremo sicuramente in direzione gara e safety commission, perché al momento sta piovendo davvero tanto”.

 

Share

Articoli che potrebbero interessarti