SBK, Melandri: "Questa giornata non è il regalo che volevo"

"Ho cambiato diverse volte la posizioni in sella, ma abbiamo perso la strada. Il margine per migliorare non manca, ma ci restano sole le FP3"

Share


Non sempre il giorno del compleanno corrisponde ad una giornata fortunata, e Marco Melandri può testimoniarlo. Il ravennate spegne infatti oggi 38 candeline, ma i due turni di prove libere svolti oggi a Portimao non gli hanno certamente regalato il sorriso, con una 19°piazza difficile da digerire.

“Questa giornata non è stata il regalo di compleanno che speravo. Quando durante le prove devi fare tanti test - spiega Marco - rischi di perdere la strada, e così è successo a me: ho cambiato tante volete la posizione in sella perché non mi sentivo a mio agio, ma le cose non sono migliorate”.

Ora non resta che pensare a domani, quando Melandri ed il team Barni avranno a disposizione un solo turno di prove libere per risalire, prima di iniziare a fare sul serio con la Superpole e soprattutto con Gara 1.

“Dobbiamo fare un passo indietro, cercando di capire cosa c’è stato di buono oggi e cosa no. Abbiamo tanto margine dato che guido male al momento, ma dobbiamo riuscire a migliorare in un turno solo, cosa certamente non facile”.

Non particolarmente soddisfatto della giornata nemmeno il team principal Marco Barnabò, cosciente comunque delle difficoltà oggettive del momento.

"Il fatto che ci manchino dei dati e dei test continua a complicarci la vita, ci troviamo in difficoltà. Anche oggi abbiamo provato tante cose, ma non abbiamo scelto la strada giusta, adesso dobbiamo ragionare – conclude Barnabò - ed essere capaci di trovare una via d'uscita per domani”.

Share

Articoli che potrebbero interessarti