SBK, Baz-Razgatlioglu: Yamaha spara la doppietta a Portimao, 5° Redding

Il francese è il più veloce al pomeriggio, 3° Rea seguito da Rinaldi con i primi quattro racchiusi in soli 50 millesimi, 8° Bautista, 15° Davies

Share


16:50 Si chiude nel segno di Loris Baz la FP2 di Portimao con il francese che fissa il riferimento del turno in 1'42"508. Il transalpino precede di 14 millesimi la R1 di Razgatlioglu, il più veloce di giornata grazie alla prestazione fatta segnare al mattina. In terza piazza la Kawasaki di Rea, incalzata dalla prima delle Ducati, ovvero quella di Rinaldi. Da notare come i primi quattro nel corso della FP2 siano chiusi in soli 50 millesimi. Quinto Redding a un decimo e mezzo poi Sykes e van der Mark. 

Nella top ten anche la Honda di Bautista, poi Alex Lowes e Laverty, mentre 16° Caricasulo. 19° Melandri, in fondo al gruppo Gabellini con la Honda.

Di seguito la classifica della FP2 e la combinata di giornata.

16:48 Razgatlioglu migliora, portandosi a 14 millesimi dalla vetta detenuta da Baz.  

16:47 Risale la classifica anche van der Mark, che ora è settimo. 

16:45 Rinaldi sta martellando, portandosi a soli 52 millesimi dalla vetta. Grande equilibrio a Portimao con quattro piloti in 52 millesimi.

16:44 Grande sorpresa Michael Rinaldi, che sale al quarto posto a sei minuti dal termine! 

16:42 Baz resiste in vetta, mentre Haslam è decimo, estromettendo van der Mark dalla top ten. 18° Melandri alle spalle di Scheib. 

16:40 Quando mancano dieci minuti al termine del turno la sfida diventa incandescente con ben quattro piloti in un solo decimo e mezzo. Soffre Davies, 13° a un secondo e mezzo. 

16:38 Si accende la sfida a Portimao con Baz che sale al comando, mentre Toprak è terzo alle spalle di Rea. Passo avanti anche per Redding che diventa quarto. 

16:35 Ecco la classifica quando mancano 15 minuti alla conclusione del turno. Nei piani alti solo Sykes e Rea migliorano il tempo del mattino. 

16:33 Passo avanti per Alex Lowes che sale in ottava piazza. 

16:30 Quando mancano 20 minuti alla conclusione Rea continua a dettare legge seguito da Sykes, Baz e Rinaldi, poi Bautista e Razgatlioglu. In difficoltà la Ducati con Redding nono e Davies 13°

16:27 Caduta per Alvaro Bautista alla curva 5. Lo spagnolo rimedia una scivolata senza conseguenze. 

16:25 Colpo di reni da parte di Alvaro Bautista che sale in quinta posizione. 

16:20 Redding nervoso: trova Mercado in piena traiettoria e non gliele manda a dire.

16:18 Rea si migliora, consolindando la propria leadership davanti a Sykes 

16:15 Johnny Rea e Toprak Razgatlioglu continuano a lavorare sul passo gara in vista del sabato, mentre Redding commette un largo.

16:13 33 minuti al termine del turno che vede sempre Rea al comando. 

16:10 Rea, Sykes, Baz, Rinaldi, Razgatlioglu: sono questi i primi cinque della FP2 dopo i primi 15 minuti della sessione.

16:08 Tom Sykes e la BMW di inseriscono in seconda posizione scalzando Baz e la Yamaha. Redding è ottavo, 12° Bautista seguito da Melandri. 

16:06 1'42"769, è il tempo che consente a Rea il momentaneo riferimento della sessione. 

16:05 Passo avanti per Rea che aggancia la seconda piazza alle spalle di Baz. Il francese si mette dietro Razgatlioglu, Laverty e Sykes. 

16:04 Baz prende subito la vetta seguito da Razgatlioglu e Laverty, mentre 4° Lowes poi Rea e van der Mark.

16:02 Subito problemi per la Kawasaki di Sandro Cortese che rimane fermo in pista dopo nemmeno due minuti dal via.

16:00 Fuoco alle polveri a Portimao! Moto e piloti in pista per la seconda sessione del venerdì della durata di 50 minuti. 

15:45 Quindici minuti al via della seconda e ultima sessione di prove libere a Portimao. Il meteo è favorevole, giornata calda infatti sulla pista di Algarve con le derivate che saranno in azione a partire dalle ore 16.

15:35 In questo pomeriggio ci si aspetta poi una reazione da parte della Honda con Alvaro Bautista rimasto fuori dalla top ten al mattino. Non possiamo poi scordarci di Marco Melandri che oggi festeggia il proprio compleanno. 

15:30 Come detto più volte, Scott Redding e la Ducati arrivano a questa gara con ben 24 punti di vantaggio nei confronti della Kawasaki di Johnny Rea, chiamato a inseguire. Si preannuncia quindi un weekend incandescente con il nordilandese intenzionato a ristabilire le gerarchie e Scott ambizioso di conferme. 

15:25 Come anticipato, Toprak Razgatlioglu è stato il protagonista al mattino con il crono di 1'42"103, precedendo di 619 millesimi la Yamaha del compagno Michael van der Mark. Addirittura sette decimi incassa Johnny Rea, il quale non va oltre la terza piazza seguito dalla prima delle Ducati, ovvero quella di Michael Rinaldi (+0.779).

Alle spalle del portacolori Go Eleven spicca Loris Baz, mentre sesto Scott Redding, attuale leader del Mondiale con 24 punti su Rea. Ottavo Haslam, poi Sykes, Davies e Gerloff, mentre 12° Bautista. 19° Marco Melandri.  Di seguito la classifica della FP1 del mattino. 

Bentornati in pista a Portimao per il secondo e ultimo turno di libere della Superbike del venerdì, che scatterà alle ore 16 italiane, le 15 in Portogallo, vista l'ora di fuso orario. Tutti i piloti vanno a caccia di un super Toprak Razgatlioglu, che stamani ha fatto vedere di avere una marcia in più rispetto alla concorrenza, tanto da rifilare distacchi oltre il mezzo secondo. 

Share

Articoli che potrebbero interessarti