MotoAmerica, Beaubier pigliatutto ad Atlanta, lascia le briciole e allunga

Il pilota Monster Energy Attack Performance Yamaha fa due su due a Road Atlanta. Niente da fare per gli avversari, tengono botta solo Gagne e Scholtz.

Share


Nel fine settimana si è disputato il terzo appuntamento della stagione 2020 del MotoAmerica. Sul magnifico tracciato di Road Atlanta non è di certo cambiato il copione visto nelle precedenti gare, con il solito Cameron Beaubier a farla da padrone. Il campione in carica si è confermato assoluto dominatore della top class americana, lasciando le briciole agli avversari grazie ad una sensazionale doppietta.

Doppietta Monster Energy Attack Performance Yamaha in Gara 1

Nonostante una partenza non perfetta dalla pole position, già nel corso del secondo giro Cameron Beaubier è riuscito a sbarazzarsi del compagno di squadra Jake Gagne. Un sorpasso netto e deciso, che ha consentito al pluricampione americano di salire in prima posizione. A suon di giri veloci, con un ritmo insostenibile per tutti, il pilota Yamaha ha accumulato un ottimo gap di vantaggio, portandolo fino al traguardo. Quarto successo in cinque gare per il 27enne di Roseville e nuovamente sul gradino più alto del podio dopo la caduta di Road America 2.

Niente da fare per gli avversari, a partire da Jake Gagne, secondo sul traguardo con cinque secondi circa di ritardo dal proprio team-mate. Ottima terza posizione per Mathew Scholtz con il privatissimo Westby Racing, a completare un podio tutto Yamaha a ben sedici secondi dalla vetta (!!). Ai piedi del podio le due M4 ECSTAR Suzuki di Toni Elias, quarto, e Bobby Fong, quinto, reduce dalla vittoria nella seconda manche di Road America 2.

Da segnalare i problemi tecnici sulle moto di Josh Herrin e Kyle Wyman. Il campione AMA Superbike 2013 ha accusato dei guai alla sua vecchia BMW S1000RR dello Scheibe Racing. Il secondo, invece, si è dovuto ritirare mentre si trovava in piena lotta per le posizioni di vertice con la Panigale V4 di KWR Racing.

Doppietta per Beaubier in Gara 2

Cameron Beaubier ha legittimato quanto mostrato in tutto l'arco del fine settimana, portando a casa la seconda doppietta della stagione corrente. Sui saliscendi di Road Atlanta, il portacolori Monster Energy Attack Performance ha continuato il suo rullino di marcia inarrestabile. Così come nella giornata di sabato, la partenza non è stata delle migliori, a vantaggio del campione 2017 Toni Elias. Lo spagnolo di M4 ECSTAR Suzuki è scattato perfettamente dalla terza posizione, salvo poi perdere gradualmente terreno in pochi giri.

In una gara accorciata a 14 passaggi a causa della bandiera rossa in seguito alla caduta di Danilo Lewis, il 27enne di Roseville è stato in grado di sorpassare Elias dopo alcune curve. Vita facile nei restanti giri della corsa, con Beaubier che non ha fatto altro che gestire con tranquillità la situazione. Quinto successo in sei gare per il pluricampione americano che allunga nettamente nella classifica piloti.

Stesso identico podio di Gara 1, con Jake Gagne e Mathew Scholtz a rendere felici gli uomini Yamaha. Il primo è arrivato sul traguardo con due secondi e mezzo di ritardo dal compagno di squadra, mentre il secondo si è dovuto difendere dagli attacchi finali di Bobby Fong.

Il pilota Suzuki non è riusciuto ad attacare l'alfiere Westby Racing, concludendo in quarta posizione per la seconda volta consecutiva. A precedere il proprio team - mate Toni Elias, poco incisivo dopo un'ottima partenza. Sesta posizione per Kyle Wyman in sella alla Ducati Panigale V4.

La classifica piloti vede adesso Beaubier comandare con 125 punti, secondo Gagne con 106 e terzo Fong con 80. I protagonisti del MotoAmerica torneranno in azione settimana prossima sul tracciato di Pittsburgh, per il quarto appuntamento di questa pazza stagione 2020.

 

Share

Articoli che potrebbero interessarti