MotoGP, Yamaha brilla a Jerez: Vinales beffa un ritrovato Rossi nella FP1

La Yamaha M1 si conferma in grande forma e Valentino sembra aver ritrovato le giuste sensazioni. Soprende l'ottimo Binder, 3° con la KTM. Bene Morbidelli 4°, mentre Dovizioso chiude 10°

Share


SEGUI QUI LA CRONACA LIVE DELLA FP2 A JEREZ

ORE 11:00 - Termina qui la nostra cronaca LIVE della prima sessione di prove libere a Jerez. L'appuntamento è per le 14:10, quando scatterà la seconda sessione e la nostra diretta. Stay Tuned!

ORE 10:50 - Maverick Vinales riesce dunque a beffare Valentino Rossi proprio sullo scadere della sessione. La Yamaha si è in ogni caso confermata la moto più in forma del lotto e sembra che solo un Marc Marquez in ottima forma possa battere la M1 sul tracciato andaluso. Splendida prestazione anche per Franco Morbidelli, che ha chiuso la Fp1 al 4° posto alle spalle del debuttante Brad Binder, sempre più in sintonia con la sua KTM ed in generale con la MotoGP. Il sudafricano si sta rivelando la grande sorpresa di questo inizio stagione. 

Anche il suo velocissimo compagno di squadra, Pol Espargarò, si è dovuto accontentare di una 5a posizione alle sue spalle, precedendo l'altra KTM di Miguel Oliveira. La prima Ducati in classifica è dunque quella di Jack Miller, 7° alla fine del turno davanti alla Honda di Nakagami ed all'Aprilia di Aleix Espargarò, che al momento opportuno ha saputo tirare fuori dal cilindro il tempo necessario per entrare in top ten. 

Andrea Dovizioso strappa la 10a posizione che al momento lo piazza in Q2, mentre sono fuori dai dieci nomi pesanti come quelli di Joan Mir e Fabio Quartararo, autore di pole e vittoria nella prima tappa. Il francese oggi ha probabilmente lavorato esclusivamente in ottica gara, senza nemmeno tentare un time attack. Abbastanza distanti Petrucci e Bagnaia, che hanno chiuso in 16a e 17a posizione incassando un distacco di circa un secondo da Vinales. 

A chiudere la lista dei tempi i due piloti infortunati, ovvero Cal Crutchlow 20° davanti ad Alex Rins, 21°. Il britannico della LCR ha incassato circa due secondi di distacco da Vinales, mentre peggio è andata a Rins, che non è andato oltre i 3,1 secondi di distacco dal battistrada. Si prospetta un weekend complesso ed ovviamente queste prestazioni incuriosiscono ancora di più riguardo quello che potrà essere il potenziale di Marc Marquez. 

ORE 10:40 - Maverick Vinales batte il tempo di Rossi e si prende la prima posizione in classifica. Doppietta Yamaha nella prima sessione di libere a Jerez.

ORE 10:37 - Valentino Rossi si mette a condurre le danze. Miglior tempo per il Dottore, davanti a Binder e Morbidelli. Rossi si sta migliorado ulteriormente in questo secondo tentativo. 

ORE 10:36 - Morbidelli batte il tempo di Pol Espargarò, tutti si stanno migliorando. Anche Rossi segna dei record nei primi due settori. La classifica destinata a cambiare. 

ORE 10:35 - Mancano 5 minuti al termine della FP1 ed ora tutti si stano migliorando per cercare di rientrare in top ten e guadagnarsi l'accesso temporaneo alla Q2. Questa la classifica. 

ORE 10:33 - Jack Miller migliora il proprio riferimento e si prende la 3a prestazione della sessione. Anche Franco Morbidelli fa un balzo in avanti migliorando il proprio riferimento, ma resta alle spalle di Pol Espargarò. 

ORE 10:30 - Continua ad essere Taka Nakagami il pilota Honda più veloce in pista. Alex Marquez in questa fase naviga in 16a posizione. Cal Crutchlow sta utilizzando un telaio 'evoluzione', che secondo la descrizione dei colleghi di Sky Sport è completamente diverso dal precedente, tanto da non essere compatibile con le carene su specifica 2020. 

ORE 10:27 - Continua il lavoro di Andrea Dovizioso, che pur non avendo segnato tempi di riferimento, sta continuando a raccogliere dati in ottca gara. Il pilota della Ducati al momento è 14° alle spalle di Jack Miller. I due piloti nella prossima stagione dovrebbero trovarsi in squadra assieme se la trattativa tra Dovizioso e la Ducati dovesse sbloccarsi in tempi brevi. 

ORE 10:24 - Alex Rins sta portando avanti il lavoro con mola calma per evitare di stressare troppo la spalla infortunata. Lo spagnolo della Suzuki ha messo assieme 8 giri ed al momento è ancora ad oltre 2,5 secondi dai battistrada. Sembra messo leggermente meglio Cal Crutchlow, che ha completato 11 giri ed al momento è ad 1,5 secondi dal riferimento di Pol Espargarò. 

ORE 10:23 - Questa la classifica quando mancano poco più di 15 minuti al termine della prima sessione di libere a Jerez. Morbidelli è risalito al 2° posto. 

ORE 10:21 - Ottimo balzo in avanti per Johann Zarco, che porta la sua Ducati GP19 in 5a posizione a meno di mezzo secondo dal battistrada che resta Pol Espargarò. 

ORE 10:20 - Bella ripresa, con un punto di vista davvero particolare: quello di un meccanico del Team Tech3.

ORE 10:18 - Tanti piloti stanno sperimentando la Michelin media al posteriore, forse perché più compatibili con le condizioni di temperatura che ci sono adesso in pista. Con il salire delle temperature, probabilmente molti torneranno ad utilizzare la soluzione più morbida. 

ORE 10:17 - Le prime sette posizioni in classifica in questo momento sono monopolizzate da KTM e Yamaha. La prima Honda in classifica è quella di Nakagami, ora 8°, mentre la prima Ducati è quella di Petrucci, 10° a precedere Johann Zarco. 

ORE 10:13 - Danilo Petrucci sta lavorando per migliorare il comportamento della sua GP20 a Jerez. Il Petrux ha sofferto troppo nel corso del primo Gran Premio della stagione ed ora si sta concentrando sul passo gara per tentare di replicare le prestazioni di Dovizioso, Miller e Bagnaia, grandi protagonisti nel corso della prima tappa del 2020.

ORE 10:11 - Questa la classifica aggiornata, con Valentino Rossi che è risalito in 6a posizione. Adesso Rossi sta utilizzando una dura all'anteriore, mentre nel Gran Premio aveva scelto di utilizzare una morbida, che però gli ha dato alcuni problemi. 

ORE 10:06 - La Yamaha inizia a farsi vedere nelle zone nobili della classifica, con Quartararo, Vinales e Morbidelli che si sono piazzati alle spalle di Pol Espargarò, ancora leader di classifica. In top ten anche Valentino Rossi, adesso 8°. Fermo ai box, Alex Rins sembra abbastanza sofferente dopo i primi giri in pista. Lo spagnolo ha completato 3 giri ed ha fermato il cronometro in un riferimento lontano oltre 5 secondi da quello dei migliori. 

ORE 10:03 - In questo momento ci sono tre KTM davanti a tutti. Alle spalle di Espargarò ci sono infatti il suo compagno Brad Binder e Miguel Oliveira. Molto veloce anche Iker Lecuona, 7°. La moto austriaca sembra davvero molto efficace a Jerez soprattutto quando la temperatura non è troppo elevata, anche nella prima sessione della scorsa settimana succedeva spesso di trovare le 4 moto austriache tutte in top ten.  Crutchlow cerca di prendere confidenza con la pista. 

ORE 10:01 - Arrivano i primi riferimenti dalla pista e Pol Espargarò è subito molto efficace segnando un ottimo 1'37.790 al secondo passaggio cronometrato. Lo spagnolo riesce subito ad essere efficace in sella alla KTM. 

ORE 9:58 - Quasi tutti i piloti sono in pista, tra poco arriveranno i primi riferimenti di questa FP1. In pista anche Cal Crutchlow, operato al polso dal Dottor Mir a Barcellona, lo stesso chirurgo che ha operato Marc Marquez nella clinica Dexeus. 

ORE 9:55 - Semaforo verde sulla FP1! Rientra in pista anche Alex Rins, che ha purtroppo dovuto saltare la prima tappa per una lussazione alla spalla. Il pilota Suzuki è uno dei primi ad entrare in pista a Jerez, vuole probabilmente capire quali possano essere le sue condizioni fisiche. 

ORE 9:53 - Tanti occhi puntati su Fabio Quartararo. Il francese ha vinto la prima gara della sua carriera in MotoGP domenica e confermarsi in questa seconda tappa del mondiale potrebbe essere il definitivo trampolino di lancio per piazzarsi nel ruolo di sfidante di Marquez in questo mondiale.

ORE 9:50 - Buongiorno e benvenuti alla nostra cronaca LIVE della prima sessione di prove libere del Gran Premio MotoGP di Andalusia, a Jerez. Tra poco si spegnerà il semaforo in fondo alla pitlane e scatterà la FP1. 

Tutto pronto a Jerez per l'inizio della seconda tappa del mondiale MotoGP 2020. Alle 9:55 scatteranno le prime prove libere sul tracciato andaluso e dopo aver accumulato una grande quantità di dati la scorsa settimana tra test e gara, sarà interessante capire il tipo di lavoro che svolgeranno i piloti. C'è chi avrà la possibilità di ribaltare un risultato al di sotto delle aspettative e chi invece cercherà di migliorare ulteriormente per alzare l'asticella. 

Ma indipendentemente da qualsiasi altro evento in pista, siamo certo che per adesso gli occhi di tutti saranno puntati sul box di Marc Marquez, che domani tenterà l'impresa. Oggi il campione spagnolo non dovrebbe scendere in pista, preferendo aspettare domani e dare modo al suo fisico di recuperare meglio prima di provare a dare tutto in sella alla Honda. Intanto Marquez ha incassato il 'FIT' dei medici, e visto il potenziale messo sul piatto lo scorso weekend c'è da scommettere che riuscirà ad essere molto veloce, quanto meno sul giro secco. Resta da capire la capacità di tenuta del suo fisico sui 25 giri di gara.

Guardando a tutti i rivali di Marquez, che a Jerez hanno una grande chance in ottica mondiale, chi probabilmente offrirà nuovamente spettacolo in pista saranno Quartararo, Vinales e Dovizioso, i tre piloti saliti sul podio nella prima tappa. Il francese ha dominato e probabilmente solo Marquez avrebbe tenuto il suo passo in gara. La vittoria potrebbe avergli dato maggiore sicurezza, facendogli fare quel salto necessario per essere costantemente uno dei piloti da battere per chi vuole lottare per la vittoria. 

Maverick Vinales ha senza dubbio fame di rivincita perché l'azzardo commesso con la scelta di gomme per la gara gli ha lasciato l'amaro in bocca. Lo spagnolo vorrà senza dubbio battere Quartararo per affermare lo status di prima guida in Yamaha. Restando dalle parti di Iwata, c'è da capire quanti passi in avanti sarà in grado di compiere Valentino Rossi, tradito in gara dalla propria M1. Rossi non stava di certo disputando una gara da protagonista e serve una prova d'orgoglio su un tracciato che in passato l'ha visto trionfare tante volte. 

Andrea Dovizioso ha raccolto un podio insperato nella gara d'apertura, ma l'appetito viene mangiando e visto l'andamento della gara, è probabile che adesso il pilota Ducati si sia posto un obiettivo ancora più ambizioso. La GP20 può migliorare in pista e magari la confidenza con le nuove Michelin è leggermente superiore adesso per Dovizioso, che in questo fine settimana deve sfruttare la chance di recuperare punti su Marc Marquez. 

La nostra cronaca LIVE delle prove libere a Jerez inizierà alle 9:55, Stay Tuned!

 

Share

Articoli che potrebbero interessarti