MotoGP, Alex e Marc Marquez: a Jerez caschi speciali contro il coronavirus

VIDEO - I due fratelli indosseranno delle grafiche speciali per dimostrare la loro solidarierà in questo momento. Caschi, guanti e stivali saranno poi messi all'asta per beneficenza

Iscriviti al nostro canale YouTube

Share


Marc Márquez e Alex Márquez dimostreranno la loro solidarietà a tutte le persone che soffrono a causa della pandemia di Covid-19 indossando durante il Gran Premio di Jerez un casco speciale che servirà a raccogliere fondi insieme ad Allianz Seguros.

Il design di questo casco è un omaggio a tutti quelli che hanno sofferto e continuano a soffrire a causa di questa pandemia, sia ai professionisti dei diversi settori di base che hanno lavorato instancabilmente per mantenere attivi i servizi essenziali, sia a tutte le persone che sono state confinate in casa per tutto questo tempo e che ora stanno gradualmente tornando alla vita normale.

"Pushing Ahead Together" è il motto che useranno sul casco per inviare un messaggio di solidarietà, gratitudine e speranza, ringraziando le persone per essersi adattata alle circostanze al fine di superare insieme questa situazione.

Marc e Alex indosseranno il casco in un giorno molto speciale perché sarà la prima volta che gareggeranno insieme ufficialmente nella categoria MotoGP.

Entrambi i piloti doneranno caschi, guanti e stivali speciali ad un'asta di beneficenza. L'asta inizierà venerdì 17 luglio alle 12.00 e si concluderà lunedì 27 luglio alle 20.00, attraverso la piattaforma online Catawiki raggiungibile a questo link http://www.catawiki.es/Marquezforcovid19

Allianz Seguros, sponsor personale di Marc Márquez e Alex Márquez, si unirà all'iniziativa dei fratelli, promuovendo il progetto e aiutando la lotta contro Covid-19 donando 250 set di attrezzature mediche per il personale dei servizi sanitari. Questa azione si aggiunge alle varie iniziative che l'azienda ha intrapreso per combattere il coronavirus, come la sponsorizzazione dei respiratori d'emergenza OxyGEN.

Una volta terminata l'asta, tutto il denaro raccolto sarà devoluto alla Croce Rossa Plan Response che si occuperà di distribuire i fondi nel miglior modo possibile e ai più bisognosi.

"Dopo due mesi e mezzo di isolamento e dopo aver visto la crisi causata dalla Covid-19, ho voluto in qualche modo rendere omaggio a tutte le persone che hanno sofferto e continuano a soffrire a causa di questa pandemia e anche a tutti i professionisti che hanno lavorato instancabilmente durante questo periodo - ha detto Marc Marquez - Dopo aver riflettuto molto e parlato con mio fratello Alex, abbiamo pensato che la possibilità di realizzare un casco con un design speciale sarebbe stato un bel tributo a tutti loro, e allo stesso tempo, con l'asta dopo il Gran Premio, possiamo aggiungere un altro granello di sabbia per combattere questa pandemia".

Alex Márquez ha aggiunto: "Finalmente potrò debuttare nella categoria MotoGP al Gran Premio di Jerez, un sogno che diventa realtà, e non ci sarà modo migliore per farlo che indossare questo bellissimo casco con tutto il significato che questo design porta con sé. Ho passato giorni a parlare con Marc di quello che avremmo potuto fare al ritorno alle gare e realizzare un casco speciale è stato un bel modo per mostrare solidarietà a tutte le persone che hanno avuto e stanno avendo difficoltà in questo difficile periodo per la società, e allo stesso tempo per ringraziare il lavoro di tutti i professionisti".

José Luis Ferré, CEO Allianz Seguros, ha commentato: "Siamo molto orgogliosi di promuovere questa iniziativa insieme ai fratelli Márquez, che sono sinonimo di dedizione, impegno e solidarietà. Siamo uniti da valori comuni che ci hanno portato a promuovere insieme molte azioni di solidarietà negli ultimi anni. Ora, ancora una volta, è un piacere aiutare a combattere, come abbiamo fatto noi, contro gli effetti devastanti che Covid-19 ha avuto sulla vita di tante persone".

Share

Articoli che potrebbero interessarti