SBK, Redding: “La MotoGP mi aveva fatto odiare la moto”

“Sono arrivato al punto di odiare le corse e non ho mai visto niente di così brutto come nel 2018, così ho deciso di lasciare la MotoGP”

Scritto da GPone - Mar, 26/05/2020 - 10:46

Passato, presente e futuro. Non è mancato davvero nulla nella live chat che ha visto protagonisti nei giorni scorsi Johnny Rea e Scott Redding. Ben quattro le puntate dove i piloti si sono confrontati parlando di loro stessi e delle rispettive carriere.

Sono emersi diversi retroscena, così come tante battute che hanno intrattenuto gli appassionati. Per l’occasione Redding ha parlato di quella che è stata la sua ultima esperienza in MotoGP, ovvero quella con Aprilia nel 2018, che lo ha visto chiudere il Mondiale in 21^ posizione con soli 20 punti.

Un’annata da horror, dove il britannico non è riuscito ad andare oltre l’undicesimo posto quale migliore risultato: “L'esperienza in MotoGP mi avevo fatto odiare la moto e le corse – ha ricordato – non ho mai visto niente di così brutto come in quell’anno. Più volte mi sono fermato per domandarmi cosa stesse accadendo e alla fine ho dovuto scegliere di lasciare il Motomondiale”.

La scelta di ripartire dal BSB l’ha però ripagato: “Come ho detto sono arrivato a odiare le corse, ma nel Regno Unito sono ripartito – ha aggiunto – adesso mi sento un pilota privilegiato, perché sono in una grande squadra, che punta a vincere e di questo ne ho la consapevolezza. A volte, per apprezzare tutto ciò, devi prima attraversare le difficoltà”.

This page might use cookies if your analytics vendor requires them.