MotoGP, Marquez scherza sulla convivenza con Alex: "ci siamo già menati"

"Da piccoli ci sfidavamo in qualsiasi cosa ora lo facciamo in pista. Questa domenica mi batterà nuovamente ai videogiochi, ma l'importante è l'asfalto!"

Share


Io e Alex ci siamo già picchiati. Non si possono usare le mani ma solo oggetti morbidi, come i cuscini”. Marc Marquez ha scherzato a El Horminguero, programma di Antena 3, sul periodo di quarantena che sta passando in casa con il fratello e compagno di squadra.

Marc e Alex oltre che condividere il box Honda fanno lo stesso con la casa e in questo periodo, come in passato, non mancano le sfide fra i due.

Quando uno si allena, l’altro deve fare una flessione o un addominale in più - ha raccontato il maggiore - Da piccoli ci sfidavamo in qualsiasi cosa, ora lo facciamo in pista”.

Anche ai videogiochi e Alex ha già dimostrato, vincendo la prima Virtual Race della MotoGP, chi è il migliore con un joypad in mano.

Questa settimana avremo un’altra gara e mi batterà di nuovo. I videogiochi sono per chi ha tempo libero - ha scherzato Marc sulla sua debolezza - Non sono mai stato bravo. Quando qualcuno mi batte, dico: concentrati su questo, l’importante è l’asfalto!”.

Per tornare a correre dovrà aspettare, intanto si concentra sul recupero, più complicato del previsto, della spalla operata in inverno.

Procede così così - ha ammesso - Durante l’operazione è stato toccato un nervo e il deltoide ha fatto fatica a riprendersi, ora sta migliorando. Sono stati mesi duri ma ora va meglio”.

Share

Articoli che potrebbero interessarti