Honda RC30: adesso si possono restituire le ali alla Fenice

La Casa di Tokyo decide di realizzare un progetto straordinario dedicato ai proprietari dell'iconica V4, costruendo i ricambi necessari per riportare gli esemplari esistenti alle condizioni originali

Iscriviti al nostro canale YouTube

Share


La Honda RC30 è una moto che ha bisogno di poche presentazioni. In apertura di questo articolo è presente il video promozionale dell'epoca, che rappresenta pura poesia per gli appassionati. Fu presentata nel 1987 e divenne immediatamente un instant classic, un vero e proprio simbolo della tecnologia Honda, che con questa moto puntava a dominare in Endurance raccogliendo l'eredità della RVF 750, arrivando poi a regalare i primi due titoli iridati a Fred Merkel in SBK, gestito dall'italianissimo Team Rumi. La RC30 diventò presto il punto di riferimento, grazie ad un altissimo livello tecnologico messo sul piatto direttamente da HRC. 

La moto divenne ovviamente ricercatissima da collezionisti di tutto il mondo, perché raramente Honda si impegnava tramite l'HRC nella produzione di mezzi così sofisticati e regolarmente in vendita. In totale furono costruiti circa 5.000 esemplari, i numeri ufficiali parlano di 4.883, ma in realtà questo valore potrebbe essere leggermente superiore. A distanza di oltre 30 anni dalla sua introduzione, resta un vero oggetto di culto per gli appassionati, soprattutto per quelli abbastanza facoltosi da poter ambire ad acquistarne una. 

Honda ha dunque pensato di dare una grande chance a chi possiede questo gioiello di tecnologia e magari ha voglia di dare una nuova linfa vitale ad un mezzo meccanico che in ogni caso era stato progettato per il Racing. Sono tanti infatti gli esemplari in possesso di appassionati che in realtà hanno calcato le piste soprattutto nei primi anni della propria gloriosa carriera ed Honda ha deciso di varare un progetto speciale per concedere a chi voglia farlo, di riportare gli esemplari esistenti della RC30 alle condizioni originali con ricambi originali ed anche competenza tutta Made in Honda. 

Non si tratterà infatti solo di poter acquistare i ricambi per la moto, bensì anche di poter avere la consulenza e l'esperienza di chi questa moto l'ha progettata e sviluppata, visto che Honda ha richiamato in servizio proprio gli uomini che diedero vita a questo sogno a due ruote all'epoca. Il servizio che definiremmo completo sarà ovviamente disponibile solo per il Giappone, ma siamo certo che in giro per il mondo questa notizia farà la felicità di tanti collezionisti anche ben disposti a spedire la propria amata RC30 proprio dove è nata, per vederla tornare a casa nelle splendide condizioni in cui all'epoca lasciava le amorevoli mani dei tecnici HRC.

Questo il contenuto del comunicato diffuso da Honda:

“Volendo aiutare la passione nostra e dei nostri clienti, grazie alla tecnologia e le conoscenze di Honda, abbiamo dato vita ad un nuovo progetto che ha l'obiettivo di rafforzare la cultura motociclistica costruita attraverso gli anni assieme ai nostri clienti. I membri del team sviluppo dell'epoca ed i proprietari della RC30 saranno coinvolti in questo progetto speciale di manutenzione, aggiornamento e rigenerazione delle parti originali da riprodurre sulla propria moto. I clienti che desiderano un piano di revisione completa, perché dopo 30 anni potrebbero esserci componenti deteriorate, potranno affidare la moto ad un Centro di aggiornamento che da poco è stato costituito, dove un meccanico qualificato la riporterà nelle migliori condizioni utilizzando parti originali".

Share

Articoli che potrebbero interessarti