Stefano Bianco ha perso la vita in un incidente stradale

Il pilota piemontese aveva debuttato nel Mondiale nel 2000 in 125 ed era stato anche compagno di squadra di Andrea Iannone

Share


Stefano Bianco è scomparso oggi pomeriggio, a causa di un incidente stradale a Leinì (in provincia di Torino, non lontano da Chivasso, città di cui era originario) mentre era alla guida della sua moto. Secondo la ricostruzione dei Carabinieri, un camion non avrebbe dato la precedenza all’ex pilota che sopraggiungeva sulla sua Honda CBR600. Lo schianto, prima contro il camion poi contro un’altra auto, è stato fatale e neanche il personale medico del 118 arrivato sul posto in elicottero ha potuto salvarlo.

Bianco, che aveva 34 anni, aveva iniziato la usa carriera in minimoto e nell’Aprilia Cup, per poi debuttare nel Mondiale nella classe 125 nel 2000 giovanissimo, a soli 15 anni e 2 giorni nel GP di Phillip Island. In quell’occasione corse sulla Honda del team Benetton Playlife in sostituzione di Mirko Giansanti.

L’anno successivo corse nel campionato europeo classificandosi al 4° posto finale, mentre nel 2020 fece ritorno nel motomondiale su un’Aprilia, mentre nel 2003 corse con la Gilera.

Nel 2004 corse 3 prove dell’eurepeo Superstock e partecipò al CEV, dove si classificò 3° in campionato.

Nel 2007 fu compagno di squadra di Iannone nel team WRT, sempre in 125, classe con cui corse anche metà del campionato l’anno successivo. Nel 2008 le sue ultime apparizioni nel Mondiale, in 250.

La redazione di GPOne porge le più sentite condoglianze alla famiglia e agli amici di Stefano.

Share

Articoli che potrebbero interessarti