MotoGP, KTM cancella i test privati a Jerez con Suzuki, Honda e Aprilia

Mike Leitner ha dovuto annullare i test e proprio la Casa austriaca aveva prenotato le giornate in pista allargando agli altri Costruttori la sessione. L'attività in pista per le MotoGP sempre più lontana

Share


Il test privato MotoGP in programma a Jerez nelle giornate dal 18 al 20 marzo è stato cancellato. Ad annunciarlo ci ha pensato Mike Leitner durante una trasmissione su Servus TV. Il responsabile tecnico di KTM, ovvero il Costruttore che aveva prenotato la pista andalusa allargando la partecipazione alla sessione anche ad altri tre rivali, ovvero Suzuki, Honda e Aprili, ha dunque deciso per l'annullamento del test. 

Il blocco dei voli da e per l'Italia aveva già messo in forte dubbio la partecipazione della squadra Aprilia a questo test, ma probabilmente una soluzione sarebbe stata trovata dagli uomini di Noale. Il punto è che a decidere per la cancellazione del test è stata proprio KTM, ovvero chi di fatto si era fatto carico del noleggio della pista e di fatto della gestione della sessione in accordo con le altre squadre, che in questo caso sarebbero stati dei veri e propri ospiti di KTM in pista.

L'emergenza Coronavirus ha colpito anche l'Austria, e ad oggi 11 marzo sono già oltre 200 i casi di contagio, che hanno portato il governo ad imporre misure restrittive nei confronti di qualsiasi attività all'aperto ed al chiuso con un numero rilevanti. Per quanto riguarda le attività all'esterno, il numero massimo di partecipanti è stato portato a 500 mentre per le attività nei luoghi chiusi questo limite scende a 100. Leitner ha ritenuto che fosse meglio cancellare la sessione in questo momento così delicato ed evitare di esporre ad inutili rischi i membri della squadra. 

Share

Articoli che potrebbero interessarti