MotoGP, Quartararo:"Ho provato la M1 2020 e non potrei essere più contento"

Fabio: "Ci sono cose negative e punti in cui fatico, ma sono soddisfatto". Morbidelli: "Domani farò un time attack al mattino"

Share


Anche oggi Fabio Quartararo ho stupito. Saranno solo test, è vero, e i conti si faranno dal Qatar in poi, giusto, ma la doppietta del francese anche in questi primi due giorni di prove a Sepang salta sicuramente agli occhi. Dopo essere stato protagonista del mercato con la firma per la Yamaha ufficiale si può dire che questa MotoGP 2020 stia nascendo sotto il segno del “Diablo” che oggi, per la prima volta, è salito in sella alla M1 2020 Factory. 

“Oggi sono davvero contento. E’ stato il mio primo giorno con la moto 2020, il team ufficiale l’aveva già provata a Brno, Misano e nei test di fine stagione.  Sono davvero orgoglioso del lavoro fatto da Yamaha perchè mi sono sentito davvero bene sulla moto, cambia molto dalla precedente, ora dobbiamo migliorare ancora alcune cose, domani farò un altro passo avanti”. 

Com’è andata la giornata, hai fatto del lavoro particolare?

“Ho fatto dei buonissimi tempi con delle gomme davvero usate, sul 1.59, che è davvero positivo. Devo migliorare ancora il passo, perchè non mi sento ancora molto a mio agio. Abbiamo fatto molti cambiamenti oggi in soli 72 giri, è difficile fare una moto in un giorno. Con una moto nuova ovviamente si trovano cose positive e punti negativi che vanno peggio dello scorso anno ma al momento ho trovato il positivo. Con i cambi elettronici che faremo spero di trovare qualcosa anche domani”. 

Per quanto riguarda le nuove gomme Michelin?

"Lo scorso anno soffrivo molto con la gomma usata mentre in questi test sto andando bene. E' una gomma che mi piace molto, ora sono più simile rispetto agli altri piloti. E' un pneumatico diverso e bisogna trovare le giuste misure". 

Morbidelli: "Abbiamo già una buona base"

Dall’altra parte del box è continuato anche oggi il lavoro di Franco Morbidelli, sempre più sotto l’ombra del suo ingombrante compagno di squadra che fa tempi e titoli. Franco sta lavorando con calma, pronto a colmare il gap nei confronti del francese, sta conoscendo la M1 2020 integrando soluzioni già provate nel 2019.

“Sono contento della giornata di oggi perchè abbiamo confermato delle cose buone provate l'anno scorso, migliorato la staccata rispetto ieri e generalmente il passo non è male”. 

Quanto stai lavorando sull’assetto di questa nuova M1?

“Il lavoro di miglioramento sull'assetto va fatto sempre, ma noi abbiamo già una buona base”. 

Dopo averlo provato due giorni come ti sembra il nuovo motore? Sopratutto confrontato a Ducati e Honda. 

“Sono molto soddisfatto del motore, Honda e Ducati non hanno fatto molti passi averti in questo frangente perchè erano già al top nel 2019. Noi stiamo migliorando”. 

Altre migliorie che state facendo sulla moto?

“Stiamo lavorando su molte parti di contorno e sull’elettronica su questo posso avere degli aggiornamenti”. 

Come sarà il tuo programma domani?

“Domani mi sveglierò e vedrò come sarà il meteo. Se sarà buono la mattina proverò time attack poi dicono che potrebbe piovere, vedremo il da farsi nel pomeriggio”.

Audio raccolto da Matteo Aglio

Share

Articoli che potrebbero interessarti