Tu sei qui

SBK, Fabrizio: “Davies? Non capisco perché la Ducati continui con lui”

“Potevano puntare su un pilota giovane e di talento come Savadori. Redding? È un cane pazzo, ma darà tanti pensieri a Rea questa stagione”

SBK: Fabrizio: “Davies? Non capisco perché la Ducati continui con lui”

Share


Lo scorso anno ha sorpreso tutti, mettendo assieme un bottino di ben sedici vittorie con Alvaro Bautista. Adesso che lo spagnolo è andato via, accasandosi in Honda, in casa Ducati le speranze iridate sono riposte in Scott Redding e Chaz Davies.

Per il gallese non sono mancate le difficoltà di adattamento nella stagione del debutto in sella alla V4. La Panigale di stampo MotoGP ha infatti messo a dura prova le qualità del numero sette, il quale è stato protagonista di un 2019 altalenante.

Le sue prestazioni non sono passate inosservate agli appassionati, così come agli addetti ai lavori. Sul tema è intervenuto anche Michel Fabrizio, il quale ha espresso il proprio giudizio sul pilota: “Chaz è in Ducati da tanti anni e non capisco perché continuino con lui – ha dichiarato ai colleghi di Motosprint -  potevano puntare su un pilota giovane come Lorenzo Savadori, il quale non ha ancora avuto modo di mostrare il suo vero valore ed era disponibile. A parte ciò, auguro il meglio a Davies”.

L’ex pilota Superbike di Frascati non rinuncia poi a una battuta su Redding: “La Ducati ha firmato un contratto con un cane pazzo come Scott – ha detto a riguardo – sinceramente mi aspettavo qualcosa di più da lui nei test di novembre, ma secondo me darà tanti pensieri a Rea e lo terrà impegnato mentalmente”.  

Share

Articoli che potrebbero interessarti