Parte il Motor Bike Expo di Verona: ecco la guida completa

Dal 16 al 19 la moto è protagonista alla fiera di Verona, un evento in crescita con una identità ben definita. Orari, biglietti e tutte le info per visitarla al meglio

Share


Scatta il Motor Bike Expo 2020, l'appuntamento per tutti i motociclisti che si terrà a Veronafiere a partire da oggi 16 gennaio fino a domenica 19. Un evento che sta vivendo una costante crescita, testimoniata da numeri di tutto rispetto e che si sono concretizzati nell'edizione precedente con un totale di 170.000 spettatori che hanno popolato i sette padiglioni su cui hanno esposto i propri prodotti oltre 700 espositori. Case costruttrici con le novità che stanno per arrivare sul mercato, brand di abbigliamento, eventi nelle aree esterne per coinvolgere gli appassionati e tanti preparatori pronti a mostrare le proprie opere d'arte su due ruote.

Non sembra mancare assolutamente nulla per una ricetta di successo, grazie al lavoro svolto negli anni dagli ideatori del salone, ovvero Paola Somma e Francesco Agnoletto. Quest'anno la manifestazione sarà patrocinata dalla Federazione Internazionale Mototiclistica, portando avanti la campagna mondiale "We, The Riders". Un soddisfazione in più, come testimonia Paola Somma.

"La concessione del patrocinio della FIM a MBE è per noi motivo di grandissimo orgoglio, è un riconoscimento che dà lustro e prestigio al salone. Ringraziamo la FIM per aver accolto la nostra istanza, da parte nostra siamo onorati di poter avviare un percorso con il massimo organismo mondiale del motociclismo. E’ un valore che ci fa piacere condividere con tutti i nostri partner, per primi gli espositori, sicuramente gratificati da questa certificazione. Motor Bike Expo è poi perfettamente allineato con il forte messaggio che la campagna mondiale “We,The Riders” intende veicolare, perché MBE attira e coinvolge ogni tipo di motociclista, indipendentemente da sesso, età, provenienza geografica, sia esso stradista, fuoristradista o semplice appassionato, e ad ognuno di essi riserva la stessa ospitalità, considerando tutti assolutamente uguali. MBE è la vetrina ideale per riaffermare i pilastri della campagna e cioè sicurezza, sostenibilità, valore del tempo libero e uguaglianza (pur nella diversità). Alla FIM diciamo che possono considerare Verona e il suo salone internazionale della moto come punto di riferimento sicuro nel processo di costruzione di un autentico movimento mondiale del motociclismo”.

TANTI COSTRUTTORI PRESENTI AL MBE

BMW Motorrad è una delle presenze fisse del padiglione 4 di MBE. Quest’anno la Casa tedesca porterà l’intera gamma R NineT, la collezione di parti speciali di personalizzazione Option 719. C’è attesa per la probabile première italiana della concept custom R18/2 e per la presenza di altre factory custom provenienti direttamente da Monaco.

Harley-Davidson porterà ad MBE le novità di oggi e di domani. Non mancheranno la nuova Low Rider S, la piattaforma Touring 2020, gli esclusivi modelli CVO in serie limitata e LiveWire, la prima full electric di Milwaukee che da poco ha raggiunto le concessionarie. Il futuro prossimo è rappresentato dai prototipi della Pan America, la nuovissima Adventure Touring con motore Revolution Max da 76 pollici cubi (1.250 cc) e della streetfighter Bronx, anch’essa dotata del nuovo V-twin Revolution Max nella cilindrata di 59 pollici cubi (975 cc).

Spazio alla versione Travel della V 85 TT nello stand di Moto Guzzi. Non manca la best seller di Mandello, la Moto Guzzi V7 III, presente nella nuova versione Stone S, interpretazione più sportiva e ricercata della “settemmezzo” dell’Aquila, realizzata in tiratura limitata di soli 750 esemplari numerati. Dopo il grande successo dell’edizione inaugurale nel 2019, il Trofeo Moto Guzzi Fast Endurance riaccende i motori: la stagione 2020 sarà presentata venerdì 17 gennaio alle ore 11.

Triumph esporrà le tre versioni speciali TFC dei modelli Thruxton, Bobber e Rocket III. Una prima nazionale anche per la Casa di Hinckley, con le novità Tiger 900 Rally Pro e GT Pro. Ma Triumph significa anche e soprattutto modern classic, quindi da non perdere la Bonneville T120 Special Edition dedicata a Bud Ekins, icona del fuoristrada americano e compagno di corse di Steve McQueen e le Scrambler 1200 XC e XE. Presente anche la potente performance cruiser Rocket III nelle versioni GT e R.

Honda conferma la presenza in grande stile nel padiglione 5 con lo stand più esteso di Motor Bike Expo. Protagonista ovviamente la nuova CBR 1000 RR-R, la sportiva più attesa dell'anno probabilmente. presenti anche l'inconica Affrica Twin CRF 1100L e la CMX500 Rebel. Un’altra grande attrazione dello spazio espositivo Honda sarà costituito dalle moto che hanno corso in MotoGP, MXGP, EnduroGP e Rally nel 2019.

Padiglione 6 per Aprilia e la sua Rs660, la moto che a metà 2020 debutterà sul mercato e che sembra essere stata accolta in maniera davvero entusiasta dal pubblico. Presente anche l'ammiraglia RSV4 1100 Factory. La Casa di Noale riporterà anche l'attenzione sul nuovo Campionato Aprilia FMI Sport Production, serie monomarca con la quale Aprilia intende riportare in pista i giovanissimi, per scoprire nuovi talenti italiani che saranno i campioni di domani. Il campionato verrà presentato nella giornata di sabato 18 gennaio, alle ore 12.

Sempre nel padiglione 6, Yamaha presenta le novità della gamma 2020, tra cui le naked MT-03 e MT-125, la Tracer 700, il TMAX 560 e il Tricity 300. Trattandosi del Motor Bike Expo, non può mancare un’escursione fra le special. Direttamente dal mondo Faster Sons la presenza di due customizzazioni su base XSR700: la “Violante” realizzata da Garage 221 e la “Sette” della D&G Motorsport, che rappresenterà l’Italia al contest "Back to the Dirt”. Oltre allo Yamaha Store, al centro della presenza del marchio dei Tre Diapason ci sarà anche tanto racing.

PILOTI, TEAM E SAPORE DI SUPERBIKE

Presenti con stand e tutti i piloti diversi Team SBK, con la squadra Pata Yamaha a recitare il ruolo del leone. Prevista la presenza in Fiera anche di Leon Camier ed Andrea Locatelli, oltre che di Federico Caricasulo e del nuovo acquisto del Team GRT SBK, ovvero lo statunitense Gerloff. Alla Yamaha risponderà la Kawasaki attraverso la presenza del team Puccetti.

Kawasaki Puccetti Racing presenta la squadra del mondiale SBK 2020 (domenica 19 gennaio, ore 16.30, Sport Stage, pad. 7). Forte degli straordinari risultati ottenuti nella stagione 2019, la squadra di Manuel Puccetti ha sostituito nella top class il talento turco con l’esperto spagnolo Xavi Forés. Al confermatissimo francese Luca Mahias, campione del mondo 2017 e vincitore delle tappe iridate 2019 di Magny Cours e Losail, si affianca – nel mondiale Super Sport – il tedesco Philipp Ottl, vittorioso sia nella Rookies Cup sia nella Moto3 iridata e proveniente da un’utilissima esperienza nella Moto2. Prosegue infine la collaborazione con Kenan Sofuoglu che affida alla Puccetti Racing un nuovo, giovane talento turco, Can Oncu, che si candida quale pilota rivelazione della Supersport 2020

Info utili Motor Bike Expo

Orario di apertura al pubblico: ore 9:00 – 19:00

Costi biglietto di ingresso:

• intero online 18,00 €

• intero ai botteghini di Veronafiere 20,00 €

• abbonamento per le quattro giornate 60,00 €

• under 14, ingresso gratuito

• ingresso ridotto per possessori riduzione MBE 2020, ragazzi da 14 a 17 anni e tesserati HOG / FMI, 15,00 €

Questo il PROGRAMMA completo della Fiera MBE

Share

Articoli che potrebbero interessarti