Il fascino SBK old style vince: Heritage Cup per MotoAmerica nel 2020

Una categoria formata da SBK costruite prima del 1986 accompagnerà le tappe di Road America, Laguna Seca e Indianapolis

Share


Il fascino del ritorno alle origini. C'è proprio questo nel comunicato da poco diramato da MotoAmerica, che conferma la presenza di una nuova categoria in tre tappe del campionato che prende il nome di Heritage Cup Vintage e vedrà al via moto che di fatto hanno dato origine alla SBK proprio negli States.

Saranno infatti ammesse al via le SBK costruite prima del 1986 e secondo quanto comunicato da MotoAmerica, le iscrizioni sono aperte dando priorità a chi vorrà iscrivere moto dotate di un pedigree racing. Potremo dunque rivedere in gara anche le mitiche maxinaked con cui piloti del calibro di Wayne Rainey, Eddie Lawson, Freddie Spencer e Kevin Schwantz hanno mosso i primi passo nel racing.

WAYNE RAINEY - 1983

Le gare si disputeranno assieme alla Open Exhibition ed avverranno nelle tappe che si disputeranno sui tre tracciati forse principali del calendario, ovvero il Road America di Elkhart Lake, il Mazda Raceway di Laguna Seca e l'International Speedway nella sua versione Road Race, ovvero la versione stradale del celebre tracciato di Indianapolis.

"Cercheremo di portare un po' della nostra storia racing in tre dei nostri eventi in questa stagione - ha dichiarato Chuck Aksland di MotoAmerica - la volontà di celebrare la tradizione della serie MotoAmerica con le Superbike vintage sarà eccitante e correndo assieme alla Open siamo certi che porteremo grande spettacolo nei nostri eventi".

Share

Articoli che potrebbero interessarti