MotoGP, Rossi: "Con Hamilton mi sono sentito un vero pilota di Formula 1"

"Avrei voluto che la giornata non finisse mai. Lewis sulla M1? Aveva una posizione fantastica". Il campione della Mercedes: "Ero emozionato per Valentino"

Share


Il silenzio è rotto, con colpevole ritardo, Monster ha divulgato le immagini (QUI le potete vedere tutte) che raccontano l’eccezionale giornata che ha visto protagonisti assoluti Rossi e Hamilton. Il copione è ormai noto: a Valencia, Valentino ha preso il posto di Lewis sulla Mercedes di Formula 1 e il campione britannico si è invece messo al manubrio della Yamaha MotoGP del Dottore.

Una giornata in cui il divertimento è stato l’unico obiettivo e i due campioni hanno scoperto di avere ancora un sogno da realizzare.

"Prima ero un grande fan di Lewis, ma ora sono ancora di più - ha commentato Rossi - Abbiamo passato una giornata fantastica in cui le i due campionati di vertice del motorsport non solo si sono incontrati ma hanno lavorato insieme. Mi sono sentito un vero pilota di F1 per un giorno. Avrei voluto che la giornata non finisse mai”.

Il Dottore, poi, è entrato nei dettagli.

"Provare la W08 è stata un'occasione spettacolare per me - ha detto - Avevo già provato un'auto di F1, ma molto è cambiato da allora. Sinceramente, sono rimasto impressionato dalla vettura e dalla sua maneggevolezza, così come dal team Mercedes-AMG Petronas Motorsport, è stato fantastico lavorare con loro. Sono stati molto accoglienti e mi hanno reso facile prendere confidenza con l'auto. All'inizio si ha un'incredibile sensazione di velocità. La forza trasversale generato non era poi così pesante, ma ci vuole un po' di tempo per abituarsi. Una volta preso il ritmo, ho potuto davvero spingere. È stato un grande piacere".

Valentino non è solo stato alla guida della monoposto, ma è anche salito sulla sua M1 per qualche giro insieme a Hamilton.
 
"Ho anche guidato la M1 in pista con Lewis - ha confermato - E' stato un momento di orgoglio per il team condividere la nostra passione con lui. Tecnicamente Valencia è una pista difficile e c'era vento, quindi a un certo punto ho pensato che sarebbe stato difficile per Lewis continuare, ma lui era brillante sulla moto e la sua posizione sulla M1 era fantastica. Penso che si sia divertito un sacco, che è la cosa più importante".

Il Dottore non sbaglia, Hamilton si è goduto ogni momento sulla MotoGP griffata con il suo numero 44.

È fantastico vedere una leggenda come Valentino in macchina - le sue parole - Ero emozionato per lui, per aver scoperto la mia auto per la prima volta. Mi ha ricordato la mia prima volta in una vettura di F1: quando vedi tutta la squadra intorno a te, alla fine è solo un animale diverso".
 
Lewis ha anche commentato la sua esperienza sulla M1 in compagni di Rossi: “è stato bello essere in pista e vedere Valentino davanti a me sulla stessa moto”.

Anche Lin Jarvis, managing director di Yamaha, ha voluto commentare la giornata.

"E' stata un giornata eccezionale. Avere Lewis  e Valentino insieme a noi, due icone dello sport nello stesso tempo e nello stesso luogo, è stato davvero incredibile. Sono davvero felice di poter essere lì a testimoniarlo e a godermelo - ha detto - Sono rimasto molto colpito dalle prestazioni di Lewis, perché quanti campioni di auto possono venire qui e salire su una M1, uscire ed esserne orgogliosi? E' molto essere veloci su una moto in pista ed è ancora più impegnativo guidare una MotoGP ufficiale".

"Quello che mi ha colpito di più è stato il momento in cui lui e Valentino sono stati molto vicini tra loro, fianco a fianco sulle loro M1 - ha continuato - Lewis ha detto di essere un tifoso della MotoGP e di Valentino da anni. Il suo desiderio era quello di guidare in pista insieme a Valentino e di avere un giorno l'esperienza di guidare una M1, ha esaudito entrambi i desideri allo stesso tempo! E' stato fantastico vedere che anche un sei volte campione del mondo di Formula 1, che ha già ottenuto così tante cose, può ancora realizzare un sogno in un'occasione speciale come questa. Siamo molto contenti anche per Valentino, che ha avuto un'altra occasione per mettersi alla prova con una vettura di F1. E' chiaro che si è divertito molto e abbiamo sentito un feedback molto positivo anche dal team Mercedes. Tutto sommato, penso che sia stato un evento unico".

Share

Articoli che potrebbero interessarti