Tu sei qui

SBK, Recordman Rea: il suo 2019 meglio di Biaggi in Aprilia

Un ruolino di marcia da paura quello del portacolori Kawasaki, sempre a punti nelle ultime 48 gare disputate senza mai registrare un ritiro

SBK: Recordman Rea: il suo 2019 meglio di Biaggi in Aprilia

Il 2019 è stato l’anno di Johnny Rea. Nonostante le difficoltà iniziali nel confrontarsi con un osso duro come Alvaro Bautista, sulla lunga distanza il Cannibale ha fatto valere la propria superiorità. Ecco tutte le curiosità e i dati di quest’ultima stagione del Mondiale SBK, che ha regalato al nordirlandese il quinto titolo iridato consecutivo nella Serie.

2777 – Jonathan Rea nel 2019 ha percorso 2777 chilometri: un record assoluto per un pilota WorldSBK nella storia del Campionato. Il precedente risaliva al 2009 ed apparteneva a Max Biaggi che aveva toccato quota 2718 chilometri con la sua Aprilia.

800 – In occasione del Round Pirelli di Francia 2019 sul Circuit de Nevers Magny-Cours, il Mondiale SBK ha raggiunto le 800 gare, mentre a fine stagione il numero è arrivato a toccare le 808.

663 – L’eccezionale rimonta di Jonathan Rea insieme anche all’avvento della Tissot Superpole Race ha permesso al campione del mondo nordirlandese di raggiungere il record di punti conquistati: nel 2020 punterà a raggiungere i 700.

400 – Durante il Round Acerbis del Portogallo, il Mondiale SBK è arrivato al 400° Round di gara ed è stato teatro dell’arrivo più combattuto dell’intera stagione.

350 – Ducati ha conquistato la 350^ vittoria: è successo in Gara 2 ad Aragon grazie ad Alvaro Bautista. A fine stagione lo spagnolo e il suo compagno di squadra Chaz Davies hanno portato a quota 358 i successi della casa di Borgo Panigale.

250 – Vittoria numero 250 per la Gran Bretagna nel Mondiale nel corso di questo 2019: a conquistarla è stato Jonathan Rea nella Tissot Superpole Race a Laguna Seca. Il campione del mondo a fine stagione ha portato a 259 i successi britannici. 

146 – Markus Reiterberger è stato il 146° pilota a partire dalla prima fila nel WorldSBK grazie all'ottima qualifica messa a segno sul TT Circuit Assen. Solo in quella occasione è scattato dalla prima fila (è stata invece la seconda volta che BMW è partita davanti sulla pista olandese).

50 – A Laguna Seca la Gran Bretagna ha scritto una pagina di storia: ha raggiunto quota 50 nella speciale classifica di podi WorldSBK che hanno visto arrivare al traguardo tra i primi tre solo piloti britannici. Il primo podio risale invece al 2003 in occasione di Gara 2 a Oschersleben.

48 ­– Nelle ultime 48 gare Jonathan Rea è andato sempre a punti ed è sempre arrivato al traguardo tra i primi cinque. Si tratta di un nuovo record nella storia del WorldSBK, quello di arrivi consecutivi in zona punti nella classe regina delle derivate di serie. A inizio stagione 2020 a Phillip Island potrebbe essere il primo pilota a raggiungere quota 50?

37 – Nonostante le 39 gare inizialmente in programma in realtà ne sono state disputate 37 nel corso di questo 2019: due sono state cancellate a causa del maltempo. Si tratta ancora del maggior numero di gare andate in scena nel corso di una stagione nel WorldSBK: per il 2020 ne sono di nuovo in programma 39.

17 – La Turchia è il 17° Paese a vincere nel WorldSBK, grazie a Toprak Razgatlioglu, che in una lotta all’ultimo giro in Francia sulla pista di Magny-Cours ha battuto Jonathan Rea. Il giorno successivo Razgatlioglu avrebbe poi vinto anche la Tissot Superpole Race.

11 – Alvaro Bautista ha eguagliato la striscia di successi più lunga nel WorldSBK vincendo le prime 11 gare del Campionato del Mondo. Ha chiuso la stagione da vicecampione iridato ed ha portato a casa 16 vittorie, un record per un pilota al debutto nel WorldSBK.

Categoria: 
SBK

Articoli che potrebbero interessarti