Tu sei qui

MotoGP, Marquez primo con caduta nel Warm Up, 3° Petrucci

Lo spagnolo precede il connazionale Vinales e l'azzurro, 4° Quartararo seguito da Morbidelli e Dovizioso. 11° Rossi davanti a Iannone, 19° Lorenzo

MotoGP: Marquez primo con caduta nel Warm Up, 3° Petrucci

Share


Marc Marquez continua a stupire, anche nell’ultimo appuntamento dell’anno. Il campione del mondo infatti ha conquistato il miglior tempo nel warm up di Valencia, ma dopo essere scivolato alla curva 14. Una caduta senza conseguenze particolari, dato che il 93 è poi tornato in pista fermando il cronometro sul tempo di 1’31”136. Un tempo fatto segnare con la gomma morbida al posteriore, mentre la caduta è arrivata con la mescola più dura.

Seconda piazza per l’altro favorito in vista della gara, ossia Maverick Vinales. Il 12 è rimasto al comando della classifica fino alle ultime battute del turno, lavorando in ottica gara sulla mescola più dura ed incassando solo 159 millesimi dalla vetta. Se le prime due posizioni non sono una sorpresa, lo è in parte la terza, occupata da Danilo Petrucci: il ternano aveva raccontato ieri di avere qualcosa in serbo per oggi, e pare che il miglioramento sulla sua Ducati ci sia effettivamente stato.

Alle spalle di Petrucci ecco il poleman Fabio Quartararo, in pista con gomme dure, seguito dal compagno Franco Morbidelli (con gomme morbide) ed Andrea Dovizioso, sesto a poco meno di mezzo secondo dal riferimento di Marquez. La classifica si tinge di blu Suzuki in settima ed ottava posizione, con Rins davanti a Mir, mentre Miller e Pol Espargarò chiudono la top ten.

Ai piedi dei primi dieci invece Valentino Rossi: il 46 è sceso in pista con gomma dura pagando sette decimi dalla vetta, e dovrà quindi trovare una soluzione alternativa in vista della gara, dove tra l’altro sarà costretto alla rimonta dalla casella numero 12. Alle spalle di Valentino un positivo Andrea Iannone, più rapido del compagno Aleix Espargarò (14°) e davanti a Johann Zarco, mentre Jorge Lorenzo ha chiuso 19° l’ultimo warm up della sua splendida carriera.

Share

Articoli che potrebbero interessarti