Tu sei qui

Moto2, Marini non si ferma più e vince anche a Motegi

Doppietta per l'azzurro dopo la pole di ieri, sul podio anche Luthi e Martin. 4° Baldassarri, 6° Marquez, 10° Manzi davanti a Di Giannantonio

Moto2: Marini non si ferma più e vince anche a Motegi

Splende l’azzurro nella terra del sol levante. Dopo Lorenzo Dalla Porta infatti l’Italia trionfa anche in Moto2 grazie a Luca Marini, che conquista la sua terza vittoria di carriera bissando immediatamente il successo ottenuto a Buriram, cogliendo quindi la sua prima doppietta in Moto2.

Una gara davvero da 10 e lode per il pilota dello Sky Racing team VR46, che ha corso con la testa rimanendo sempre nelle prime posizioni, piegando sul finale la resistenza di un arcigno Tom Luthi. “Sono stato veloce sin dall’inizio del weekend. Pensavo che il passo gara sarebbe stato più veloce, e quando Luthi mi ha passato ho capito che dovevo spingere. Ho gestito la gomma e sono passato nel penultimo giro, Tom frenava forte ma sembrava in difficoltà con le gomme, così ne ho approfittato”.

Lo svizzero dal canto suo sembrava avere la velocità per vincere, ma dopo aver subito l’attacco di Marini al penultimo giro non è più riuscito a replicare. Il 12 ad ogni modo è ora secondo nel mondiale, a -36 dal leader Alex Marquez. “Abbiamo lavorato tanto per tornare sul podio. All’inizio ero un po’ in difficoltà ed ho perso tempo con Marquez, sono arrivato davanti ma ho terminato troppo presto la gomma, non riuscendo a replicare nella lotta finale”.

Chiude il podio Jorge Martin, che sale per la prima volta sul podio in Moto2 nonostante una difficile qualifica sul bagnato. “Non ci posso credere. Il weekend è partito bene ed anche se le qualifiche sono andate male sapevo di avere un buon passo. Ho iniziato male la gara ma poi sono cresciuto, ci meritiamo questo podio e spero di continuare così”.

Ai piedi del podio Lorenzo Baldassarri, che dopo essere rimasto per larghi tratti virtualmente sul podio ha dovuto cedere la posizione a Martin, piombato sull’azzurro negli ultimi giri di gara. Quinta piazza per Jorge Navarro davanti ad Alex Marquez, apparso spesso in difficoltà ma comunque saldamente in testa alla classifica generale. Questo anche grazie all’ottava piazza di Augusto Fernandez, alle spalle anche di un ottimo Enea Bastianini.

L’Italia sorride anche grazie a Stefano Manzi, che porta in decima piazza la MV davanti a Fabio Di Giannantonio, in piena lotta con Bastianini per il titolo di rookie of the year. Un punto anche per Andrea Locatelli grazie alla 15° piazza, mentre non hanno visto la bandiera a sacchi Bezzecchi, Pasini e Bulega.

LA CRONACA 

Allo start scatta al meglio Marini che prende la testa davanti a Fernandez e Baldassarri. 4° Chantra seguito da Luthi, Marquez, Navarro, Schrotter, Lecuona e Bezzecchi. A terra subito Tulovic (che riparte) e Nagashima, che era partito dalla pit lane.

Caduta per Bulega al secondo giro. Marquez rischia di cadere nuovamente all’ultima curva, davanti sempre Luca Marini a comandare seguito da Baldassarri, Chantra, Fernandez e Navarro. 6° Marquez, ritiro per Tulovic e Lowes.

17 giri alla fine. Cerca la fuga la coppia Marini – Baldassarri, terzo Chantra davanti a Fernandez,Luthi e Marquez, che ha già perso più di una volta il posteriore. 10° Bezzecchi davanti a Manzi e Bastianini, 14° Di Giannantonio, 16° Locatelli, 18° Pasini.

14 giri al termine. Il gruppo di testa rimane compatto, non è riuscita la fuga ai primi. Marini sempre in testa davanti a Baldassarri e Luthi. 5° Fernandez, 6° Marquez che pare in difficoltà, ma passa ora quinto. 10° Bezzecchi davanti a Manzi, Bastianini e Di Giannantonio. 16° Locatelli davanti a Pasini.

Meno 12 alla fine. Sta riuscendo la fuga al trio Luthi, Marini, Baldassarri, ora in quest’ordine. Quarto Martin davanti a Marquez, 8° Fernandez davanti a Navarro, 10° Bezzecchi davanti a Bastianini, Manzi e Di Giannantonio. 16° Locatelli davanti a Pasini.

Problema per Bezzecchi a dieci giri dalla fine.

8 giri alla bandiera a scacchi. Luthi è in testa ma Marini non molla, mentre Baldassarri ha perso leggermente terreno. 4° Martin davanti a Schrotter, Marquez, Navarro e Fernandez. 9° Bastianini davanti a Manzi

Quint’ultimo giro. Solo Marini regge il ritmo di Luthi, Baldassarri comodamente terzo. 6° Marquez, 8° Fernandez davanti a Bastianini e Manzi. Caduta nel frattempo per Pasini.

Tre giri alla fine. Martin è a pochi decimi da Baldassarri per la lotta al podio, davanti tutto immutato. 8° Bastianini, 10° Manzi davanti a Di Giannantonio, 15° Locatelli.

Ultimo giro. Marini è passato in testa nel giro precedente e deve difendersi, Martin è ora terzo. Marini si difende e vince! Secondo Luthi davanti a Martin. 4° Baldassarri, davanti a Navarro, Marquez, Bastianini, Fernandez, Schrotter, Manzi e Di Giannantonio. 15° Locatelli.

 

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti