Tu sei qui

Moto2, Marini show a Motegi: pole position con un secondo di vantaggio

Nelle qualifiche bagnate del Twin Ring, Fernandez è secondo davanti a Baldassarri e Marquez

Moto2: Marini show a Motegi: pole position con un secondo di vantaggio

Si sono appena concluse le qualifiche della classe intermedia sul circuito di Motegi. Dopo la pole position di Nicolò Antonelli in Moto3 è stato il turno dei piloti della Moto2 che hanno dovuto fare i conti con l'asfalto bagnato del Twin Ring. 

A spuntarla durante il Q1 (formato sulle classifiche dei tempi combinati di ieri) sono stati Gardner, Navarro, Bezzecchi e Chantra con l'indonesiano che ha beffato Andrea Locatelli di soli 17 millesimi. 

Nel Q2, invece, il migliore è stato Luca Marini che ha letteralmente sbaragliato la concorrenza siglando il tempo di 2.00.985. "Volevo partire per ultimo - ha detto Marini - sfruttare la traiettoria asciutta per ultimo sarebbe stato un vantaggio e volevo sfruttarlo. Sono contento e sicuramente sto guidando bene". Episodio curioso per Marini durante il Q2 visto che mentre stava uscendo dal box per entrare in pista è stato fermato da Maverick Vinales che gli ha consigliato di togliere le saponette di protezione dalle ginocchia. 

Il tempo di Marini è stato veloce di più di un secondo rispetto al tempo del secondo classificato, Augusto Fernandez.  A completare la prima fila sullo schieramento in griglia di domani ci sarà Lorenzo Baldassarri, protagonista di una buona qualifica dopo qualche settimana nelle retrovie. "Sono partito forte, perchè ho pensato che più la pista si sarebbe asciugata più sarebbe stato difficile rimanere in piedi - ha detto Baldassarri - andando avanti con i minuti la moto è stata sempre più difficile da guidare, ma comunque la terza posizione è ottima".

Quarto tempo per Alex Marquez davanti a Navarro e Chantra (caduto alla fine del Q2). Terza fila per Thomas Luthi che è l'ultimo pilota capace di rimanere entro il secondo e mezzo di distanza da Marini, al suo fianco domani partiranno Schrotter e Remy Gardner che negli ultimi secondi del Q2 ha provato la gomma slick ma con poca fortuna. 

Tripletta italiana in quarta fila con Manzi, Bezzecchi e Bastianini con il pilota KTM che ha dovuto rinunciare all'ultimo tentativo per un problema (pare fosse finita la benzina). 

13° posizione per Lecuona davanti a Martin e Lowes. Fanalini di coda del Q2 sono stati, invece, Nagashima, Bulega e Binder (anche lui come Gardner ha provato il miracolo con la slick nelle ultime battute). 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti