MotoGP, Dovizioso: "Marquez non ci ha dato la possibilità di lottare"

"Sapere che questa potrebbe essere la mia miglior stagione non è una cosa molto positiva. 2020? Non ho molte parti nuove da provare, ma stiamo lavorando"

Share


E' stata una stagione strana per Dovizioso. Sarà la migliore, forse, in termini di punteggio da quando corre in MotoGP visto che gli mancano solo 47 punti per superare quel 261 che gli era valso la seconda posizione nel 2017. E' stata sicuramente difficile visto che Marquez ha dominato senza dare possibilità al Dovi di battagliare per la conquista del titolo mondiale. 

"Sapere che questa potrebbe essere la mia miglior stagione non è una cosa molto positiva  visto che il distacco da Marquez è molto ampio- ha detto Dovi - Quest'anno è stato importante. Dire che è stata una doccia fredda è eccessivo ma rende l’idea. Marquez ha fatto un passo in avanti e non ci ha permesso di lottare. Fino a Barcellona ero vicino ma poi non c’è più stata storia".

Cosa ti porti a casa da questo 2019?

"Quest’anno ha fatto venire fuori quanto dobbiamo migliorare a centro curva. Nelle passate stagioni, siamo stati più bravi degli avversari a capire come gestire certe cose e quindi siamo stati più forti su quegli aspetti e il limite a centro curva si era ridotto perchè andavamo molto meglio in altre aree. Ora tutti stanno migliorando dove noi guadagnavamo e questo preoccupa perchè il ritorno di Yamaha porta 4 moto in più davanti e con anche Rins sempre tra i migliori è normale che nelle gare dove non vai fortissimo può capitare di fare sesto o settimo”. 

La seconda posizione è vicina ma non sicura, sarebbe una delusione anche confermare il secondo posto?

Speravo di potermela giocare - ha detto Dovi - il mio obiettivo è difficile ma voglio arrivarci. Quest’anno ho fatto una prima parte di stagione fenomenale e ho anche due zeri gratis perchè mi hanno fatto cadere ed ero a podio entrambe le gare"

Lo scorso weekend hai chiuso al quarto posto. Cosa non è andato in Thailandia?

"Durante il weekend ho cercato di migliorare la mia velocità nell’ultimo settore ma non sono riuscito a farlo abbastanza. Nel primi due settori andavo bene ma nella seconda parte della pista non avevo il passo dei migliori, fin dal primo giro. Dobbiamo cercare la via per migliorare centro curva, è quello il problema". 

Per questa settimana, invece, quali sono le aspettative? Motegi è una pista che si adatta bene alla tua moto e anche al tuo stile di guida. 

"Il mio stile di guida nasce perchè con le 250cc a 2 tempi il telaio che avevo mi permetteva di frenare molto forte e mi sono portato dietro questa cosa. Ora ho una moto che mi permette di farlo e Motegi è una pista che si sposa molto a questo tipo di caratteristica". 

Marquez ha detto che in queste ultime 4 gare proverà molte soluzioni per il 2020. Cosa ne pensi? Lo farai anche tu?

“Fa bene, anche perchè ha provato già tante nuove parti. Noi in Ducati stiamo già facendo un lavoro simile che però non condiziona il weekend visto che non abbiamo molto materiale nuovo. Io lavoro per ottenere il massimo da ogni weekend ma faccio anche ragionamenti a lungo termine. Lo facciamo da qualche gara perchè il campionato era chiuso da un po’”.

Audio raccolto da Matteo Aglio

 

Share

Articoli che potrebbero interessarti