Tu sei qui

SBK, Krummenacher: “Evan Bros vuole che Caricasulo vinca il Mondiale”

Lo svizzero attacca: “In Argentina mi hanno rallentato apposta. Sia io che Federico avevamo due motori, ma il mio era completamente diverso”

SBK: Krummenacher: “Evan Bros vuole che Caricasulo vinca il Mondiale”

È stato un post gara teso quello in casa Evan Bros a El Villicum. Già, perché ad accendere la miccia ci ha pensato Randy Krummenacher, che ha concluso il round di San Juan in settima posizione. Una prestazione che non è per niente andata giù allo svizzero, il quale ha dovuto lottare per tutta la gara con la propria Yamaha, tanto da scaricare la colpa sul team. 

L’elvetico non ha infatti utilizzato giri di parole nel raccontare al collega Charlie Hiscott di Eurosport come sono andate le cose.

È stata una gara di sofferenza per me – ha esordito Krummenacher – voglio essere sincero nel dire ciò che penso e non mi importa delle conseguenze. È ovvio che la squadra mi abbia rallentato appositamente, dato che il mio motore non era come quello di Federico”.

Randy punta quindi il dito nei confronti di Fabio Evangelista.

“Il patron del team vuole che sia Caricasulo a vincere il Mondiale, mi sembra abbastanza chiaro. Non ho mai avuto una moto così lenta come oggi, infatti in rettilineo la Yamaha di GMT94 e quella di Federico erano più veloci. Io invece ho dovuto lottare per cercare di provare a rimanere vicini a loro”.

L’alfiere Evan Bros entra poi nel merito.

“Qua a El Villicum sia io che Federico avevamo due motori nuovi, però il suo era performante, mentre il mio no, era completamente diverso. Il Qatar? A Losail ci sono rettilinei molto lunghi, con questo motore attuale non saprei davvero cosa fare, sarà una sofferenza”.  

Tra due settimane, in Qatar, si deciderà la lotta per il titolo, con Krummenacher che ha visto ridursi a soli 8 punti il margine su Caricasulo

Categoria: 
SBK

Articoli che potrebbero interessarti