Tu sei qui

SBK, Bautista: “Non riuscivo più a far frenare la Ducati”   

Alvaro tradito dalle gomme: “Dopo dieci giri non avevo più aderenza. Ma in Gara 2 avevo tutte le carte per puntare alla vittoria”

SBK: Bautista: “Non riuscivo più a far frenare la Ducati”   

È stata una domenica dal retrogusto amaro quella di El Villicum per Alvaro Bautista. Già, perché dopo il successo di sabato, lo spagnolo puntava a calare il bis. Invece si è dovuto arrendere di fronte a un super Rea, protagonista a tutti gli effetti della domenica argentina.

Nella Superpole Race abbiamo fatto una buona gara, ma purtroppo Rea aveva un passo migliore del nostro ed è stato difficile mantenere il suo ritmo – ha spiegato Alvaro – penso quindi che il secondo posto era il massimo che potessimo fare”.

Se Gara 2 doveva essere l’occasione per il riscatto, le cose sono andate ben peggio.

“Nella gara vera e propria sono partito abbastanza bene, Jonathan ha preso qualche metro di vantaggio ma a causa di un suo errore sono riuscito a raggiungerlo e abbiamo iniziato a duellare. Dopo circa dieci giri ho cominciato a sentire un calo di aderenza inaspettato al posteriore che mi ha fatto perdere molte posizioni”.

L’alfiere Aruba entra poi nel merito della questione.

“Non sappiamo ancora cosa sia successo, facevo tanta fatica a frenare nella fase di inserimento in curva mentre in uscita, appena toccavo il gas, avvertivo molto spin. È stata una gara molto difficile, sono davvero dispiaciuto perché penso che oggi avremmo potuto lottare per la vittoria, dato che avevamo le carte in regola.”

Categoria: 
SBK

Articoli che potrebbero interessarti