Tu sei qui

SBK, Superbike 2020, da Bautista a Lowes: l'effetto domino degli scontenti

LA SITUAZIONE DEL MERCATO –  Erano anni che non si vedevano così tanti movimenti nelle derivate, ma le trattative non sono ancora finite  

SBK: Superbike 2020, da Bautista a Lowes: l'effetto domino degli scontenti

Se Maurizio Mosca fosse ancora tra di noi e allo stesso tempo fosse stato un appassionato di Superbike, siamo convinti che con tutte le novità di mercato si sarebbe sbizzarrito. Già, perché la stagione 2019 delle derivate rimarrà infatti come quella dei grandi colpi con le trattative a farne da padrone.

Lo dicono infatti i numeri, che vedranno nella prossima stagione oltre dieci piloti aver cambiato casacca. Non succedeva da anni uno scossone del genere nel paddock del derivate, capace di contagiare team privati e tutti quelli ufficiali. Bautista ha lasciato la Ducati, Haslam la Kawasaki, allo stesso tempo Lowes ha salutato la Yamaha, BMW ha scaricato Reiterberger, mentre Honda non proseguirà quasi certamente con Leon Camier.

A quanto pare sono tanti i delusi e gli scontenti in un mercato che ha visto ufficializzare ieri il passaggio di Lowes alla Kawasaki. Occhio però che le trattative non sono finite qua, dal momento che ci sono ancora alcune caselle da sistemare per completare definitivamente il puzzle.

Il nome caldo di questi ultimi giorni è senza dubbio quello di Sandro Cortese. A quanto pare il pilota tedesco non rimarrà con GRT nel 2020, visto l’arrivo dell’americano Gerloff, di conseguenza dovrà guardarsi attorno. La scelta più probabile appare la via che porta a Ten Kate, dal momento che la formazione olandese schiererà nella prossima stagione una seconda moto. Occhio però che il tedesco stuzzica anche Puccetti, a caccia di un profilo che possa sostituire Razgatlioglu.

Sono giorni incandescenti per Manuel, che dopo il successo di Toprak a Magny-Cours sta valutando tra le opzioni anche quella legata a Leon Camier. A quanto pare il britannico non rimarrà in Honda per il 2020, di conseguenza sarà costretto a guardare altrove. Oltre a Puccetti, uno dei nomi che circola è anche quello di Barni, qualora Barnabò decidesse di chiudere il proprio rapporto con Rinaldi. Giusto per non farsi mancare nulla, la squadra tricolore valuta anche Cortese, che come detto difficilmente rimarrà sulla griglia con GRT.

Tra coloro che non hanno ancora definito i propri piani per il 2020 spicca anche GoEleven, che ad agosto ha ricevuto il saluto da parte di Eugene Laverty. Dennis Sacchetti e Gianni Ramello sono quindi alla ricerca di un sostituto, anche se tutti gli indizi sembrano portare a Tati Mercado, attualmente portacolori Orelac. Tra i nomi che sembravano essere vicini al team piemontese c’era anche quello di Randy Krummenacher, ma a meno di clamorosi colpi di scena lo svizzero rimarrà un altro anno in SuperSport. Non sarà però con Evan Bros, che potrebbe ripartire dalla coppia Odendaal-Locatelli.  

Spostando poi i riflettori sulle new entry, i cui rumors sono ancora in attesa di ufficialità, Brixx si affiderà a Barrier, mentre qualora Motocorsa decidesse di partecipare ad alcuni round del Mondiale, il profilo potrebbe essere quello di Cavalieri.     

 

MONDIALE SUPERBIKE – SQUADRE E PILOTI 2020

KAWASAKI KRT: Rea – Lowes

PUCCETTI RACING: Haslam? Camier? Cortese?

PEDERCINI RACING: Savadori - Torres

ORELAC VERDNATURA: in dubbio la partecipazione della squadra

DUCATI ARUBA: Davies - Redding

BARNI: Rinaldi (attesa conferma)? Camier? Cortese?

GO ELEVEN: Mercado?

MOTOCORSA?: Cavalieri?

BRIXX PERFORMANCE: Barrier

BMW: Laverty - Sykes

HONDA HRC: Bautista – T. Takahashi (attesa conferma)

HONDA MORIWAKI ALTHEA: Delbianco – Kiyonari (attesa conferma per entrambi i piloti)

YAMAHA PATA: van der Mark - Razgatlioglu

YAMAHA GRT: Gerloff – Caricasulo (attesa conferma per entrambi i piloti)

YAMAHA TEN KATE: Baz – Cortese? Forés?

KIEFER?: Folger? Reiterberger? Tulovic?

Categoria: 
SBK

Articoli che potrebbero interessarti