Tu sei qui

MotoGP, Hernandez: "Marquez? L'uomo è anche migliore del pilota"

"Noi siamo orgogliosi di lui non per i successi, ma per l'uomo che è. Quando qualcosa va male, ci aiuta a vedere le cose in modo diverso"

MotoGP: Hernandez: "Marquez? L'uomo è anche migliore del pilota"

Nel box è praticamente la sua ombra. Stiamo parlando di Santi Hernandez, capotecnico di Marc Marquez. Quando c’è qualcosa che non va in sella alla moto, Santi è la persona a cui Marquez riferisce dubbi e perplessità, in modo da trovare una soluzione per ovviare al problema. C’è quindi anche la sua mano nell’ottavo titolo dello spagnolo.  

“Ieri, prima della gara, abbiamo parlato con Marc, ma lui già sapeva cosa doveva fare. Marquez è un pilota che dà sempre il massimo sulla moto e ama vincere. Ne abbiamo avuta la dimostrazione anche a Buriram, poteva accontentarsi, finire secondo invece è riuscito a ottenere il successo, dato che per lui non cambiava nulla”.

L’ottavo titolo è stata l’occasione per ringraziare la squadra.

“Noi siamo orgogliosi di lui, non per quello che ha vinto, ma per la persona che è. Quando le cose vanno male mi insegna a vedere le cose sotto un altro aspetto”.

Nel finale di gara la sfida con Quartararo ha catturato tutti i riflettori del Gran Premio della Thailandia.

“Marc è uno che ci prova sempre fino all’ultima curva e questo vale per qualunque altro pilota, non solo per Quartararo. Penso sia la motivazione a fare la differenza per lui, dato che Marc vuole sempre imparare e questo è ciò che lo contraddistingue dagli altri piloti. Noi siamo qua per vincere tutto quello che si può ed è questa la mentalità che seguiamo”.

Non manca infine una battuta sulla paurosa caduta di venerdì.   

“La caduta di venerdì mi ha spaventato, dato che non è stata per niente bella. In quel momento la cosa più importante era la condizione di salute di Marc”.

Audio raccolto da Marco Caregnato

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti