Tu sei qui

MotoGP, Ducati-missile a Buriram: è suo il record a 330,4 Km/h

Il rettilineo misura 1.000 metri: è il 5° più lungo dopo Austin, Mugello, Losail e Montmeló.. La Rossa ha già una vittoria al Chang, con Chaz Davies in SBK nel 2018

MotoGP: Ducati-missile a Buriram: è suo il record a 330,4 Km/h

Le prossime quattro gare del Campionato Mondiale MotoGP 2019 si svolgeranno fuori dall'Europa. La prima tappa è Buriram, sul Chang International Circuit, dove si corre per la seconda volta dopo l’inserimento di questa gara nel calendario 2018. Il GP della Tailandia è il quindicesimo appuntamento della stagione per il Ducati Team: a seguire ci sono i 10 fatti essenziali da sapere sulla prossima gara.

- Sebbene sia stata disputata una sola gara di MotoGP, con Dovizioso secondo nel 2018, la Ducati ha già vinto sul Chang International Circuit grazie a Chaz Davies, primo lo scorso anno in Gara 2 nel Campionato Mondiale Superbike.

- Con 202 punti dopo 14 gare, questa è la seconda miglior stagione per Andrea Dovizioso in MotoGP. Solo nel 2017 ha ottenuto più punti dopo 14 Gran Premi, 208, appena 6 in più rispetto ad oggi.

- Il record di velocità a Buriram è detenuto dalla Desmosedici GP di Andrea Dovizioso: 330,4 km/h.

- Il rettilineo più lungo, che porta alla curva 3, misura 1.000 metri ed è il quinto più lungo di tutto il calendario, dopo Austin, Mugello, Losail e Montmeló.

- I risultati 2018 ottenuti dai piloti del Ducati Team sulla pista tailandese sono la seconda posizione di Dovizioso e la nona di Petrucci.

- La scorsa stagione Andrea Dovizioso è partito dalla prima fila, in terza posizione, a soli 0,139 dalla pole position di Marquez.

- Il Chang International Circuit si trova 410 km a nord-est di Bangkok. Il nome della città, Buriram, significa "Terra della felicità".

- Con la seconda posizione dell'ultima gara ad Aragon, Andrea Dovizioso ha raggiunto il suo 99° podio nel motomondiale, eguagliando Loris Capirossi, ed entrando nella top ten dei piloti con più podi nella storia.

- Sebbene ci siano ancora 5 gare da disputare, Danilo Petrucci ha già raggiunto 155 punti in classifica, e questa è quindi la sua migliore stagione di sempre in MotoGP.

- La frenata più violenta del circuito è quella prima della curva 3, dove si rallenta da 330 a 75 km/h, in una distanza di circa 240 metri frenando per 5,5 secondi.
 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti