Tu sei qui

Novità in casa MV Agusta: torna Massimo Bordi

Per il papà dei motori Ducati 851 e 916 e CEO di MV fino al 2013 , la carica di Vice Presidente Esecutivo. Per i prossimi 5 anni si punterà su moto premium e di media cilindrata

News Prodotto: Novità in casa MV Agusta: torna Massimo Bordi

Continua il piano di riorganizzazione aziendale in casa MV Agusta. L'obiettivo per i prossimi 5 anni è quello di aumentare i volumi di produzione, fino a raggiungere le 25.000 unità, con l'intero capitale necessario per finanziare l'operazione versato dalla famiglia Sardarov, azionista di MV Agusta

Il piano prevede investimenti su moto di gamma premium, oltre alla realizzazione di una nuova media cilindrata, con l’obiettivo di aumentare la penetrazione del marchio verso nuovi clienti e incrementare significativamente i volumi di vendita. E fino al 2021 è previsto un importante investimento nella rete di distribuzione globale, con particolare attenzione a Europa, Asia e Stati Uniti. Nel frattempo è stata avviata la produzione della Brutale 1000 Serie Oro, il nuovo modello "Hyper-naked” votato come la "moto più bella del salone" ad Eicma 2018, e della Superveloce 800 Serie Oro. Entrambi i modelli saranno prodotti in soli 300 esemplari, tutti già venduti online in pochi giorni e con consegna ai clienti prevista nei prossimi mesi.

"Nei prossimi cinque anni – ha commentato Timur Sardarov – MV Agusta concentrerà la sua attenzione sullo sviluppo della rete di vendita e assistenza, investendo al contempo nello sviluppo del prodotto, nella digitalizzazione e nell'innovazione tecnologica. Il nostro obiettivo è quello di realizzare i migliori prodotti nei segmenti in cui siamo presenti. MV Agusta ha ora tutti gli strumenti per farlo. Insieme al management – ha quindi aggiunto – stiamo lavorando per seguire il business plan e raggiungere gli obiettivi prefissati, obiettivi che richiederanno tra l’altro un aumento del personale e una maggiore dedizione a tutti i livelli aziendali, con benefici anche per il territorio in termini di indotto e occupazione”.
 

Massimo Bordi con Giovani Castiglioni, per l'ingegnere si tratta di un ritorno

Dopo l'ingresso di Timur Sardarov nella società quale Amministratore Delegato e Presidente del Consiglio di Amministrazione, avvenuto nel dicembre 2018, Massimo Bordi e Paolo Bettin integrano i vertici di MV Agusta. Per Massimo Bordi, ingegnere, progettista e manager molto apprezzato nel settore, con trascorsi in Ducati (sua la peternità del Desmoquattro 748 da cui derivarono l'851 ed il 916, oltre che della Supermono), si tratta di un ritorno dopo aver lasciato nel 2013 la carica di CEO della Casa varesina. Approdato agli inizi degli anni 2000 in MV Agusta per volere del compianto Claudio Castiglioni, assume ora la carica di Vice Presidente Esecutivo. Paolo Bettin, forte della solida esperienza di ristrutturazioni finanziarie maturata in diverse realtà industriali, ha già assunto il ruolo di CFO, mentre Giovanni Castiglioni manterrà un ruolo consultivo.

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti