Tu sei qui

MotoGP, La lunga corsa verso la grandezza: Marquez insegue Rossi e Agostini

VIDEO - Una statistica che mostra perfettamente a che punto sia la scalata di Marquez verso la vetta, ma mostra anche la grandezza dei miti del passato

MotoGP: La lunga corsa verso la grandezza: Marquez insegue Rossi e Agostini

Uno degli argomenti più in voga negli ultimi tempi è la scalata di Marc Marquez verso l'Olimpo dei più grandi della storia del motociclismo. Lo spagnolo della Honda sta già scrivendo pagine incredibili della storia di questo sport a soli 26 anni, ed è destinato con tutta probabilità a scriverne altre in futuro avvicinando sempre di più i miti di questo sport.

Una vera scalata verso la grandezza, almeno per quanto riguarda i numeri. E' corretto sottolineare questo, perché ogni numero va sempre letto nel modo corretto ed equiparare le vittorie di Marc Marquez a quelle di Mike Hailwood crea dei riferimenti sbagliati. Mike The Bike correva infatti in un'epoca in cui le gare in una singola stagione erano molte meno di oggi e tra l'altro era prassi comune per i piloti correre in diverse categorie nel corso dello stesso Gran Premio. Una situazione oggi impensabile, che tuttavia è compensata da un calendario talmente fitto da contare un totale di GP all'anno ben tre volte superiore a quello che si aveva ad esempio negli anni 60'.

Abbiamo scovato questo video su Youtube, sul canale gestito dai ragazzi di Race Statistics, e riteniamo che sia realizzato in modo davvero perfetto per offrire una visione d'insieme corretta. Avrete visto grafici del genere con la crescita della Apple piuttosto che della Samsung, mentre oggi al posto di quei nomi troverete i grandi campioni della storia del motociclismo.

La statistica è su due colonne per un motivo molto preciso ed a nostro parere ingegnoso. Le due colonne rispondono infatti a regole leggermente diverse. Da un lato, c'è un contatore tradizionale, che somma le vittorie di ogni pilota stagione dopo stagione. Dall'altro lato però c'è la la colonna che attualizza quei risultati. Tradotto in soldoni, è chiaro che quando Agostini vinceva 6 Gran Premi in una stagione che si correva su 7 tappe, aveva di fatto dominato quel mondiale. Per esprimere un dominio del genere, Marquez oggi dovrebbe vincere 18 gare su 21, tanto per capirci. 

Grazie alla colonna di destra è in pratica possibile equiparare, seppure in modo non del tutto preciso, il numero di vittorie per ogni pilota, attraverso un rapporto tra il numero di gare corse e quelle vinte in ogni stagione. 

Guardando il video cosa emerge? Al momento Valentino Rossi resta il pilota più vincente nella storia della 500/MotoGP, dall'alto dei suoi 89 successi. Ma osservando la colonna di destra riparametrata, è palese che Giacomo Agostini nella sua epoca fosse un autentico mattatore, in grado di annichilire letteralmente gli avversari. Da questo modo alternativo di leggere i numeri, esce rinvigorito anche il mito di Mike Hailwood, che risulta il terzo pilota più vincente della storia nella classe regina del motomondiale.

Adesso non resta che guardare il video e gustarsi la scalata verso la grandezza dei miti di questo sport.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti