Tu sei qui

MotoGP, Quartararo: "Il mio rivale è Miller, siamo amici ma devo batterlo"

"Sarà divertente provarci. Ci battiamo per il titolo dei team indipendenti. Ho scelto la gomma dura e non avevo grip nelle curve a sinistra ma il bilancio è positivo, dato che volevo essere nella top five"

MotoGP: Quartararo: "Il mio rivale è Miller, siamo amici ma devo batterlo"

Dopo quanto visto a Misano la scorsa settimana, ad Aragon in molti si aspettavano di ritrovare Fabio Quartararo nuovamente sul podio. Invece il francese non è riuscito a tenere il passo per giocarsi il podio, dovendo così consolarsi col quinto posto. Una prestazione comunque positiva, dal momento che non dobbiamo scordarci che il francese è al suo primo anno di MotoGP.

“Purtroppo non avevo il giusto grip sulla parte sinistra dello pneumatico – ha dichiarato l’alfiere del team SIC Petronas – tutti i piloti che mi hanno preceduto utilizzavano una gomma soft al posteriore, mentre io sono sceso in pista con la media. Credo che questa cosa abbia fatto la differenza. Tutto sommato abbiamo fatto un buon lavoro, centrando l’obiettivo, ovvero essere nei primi cinque”

Dal volto del francese trapela un pizzico di rammarico, anche se la sua mente è già proiettata alla Thailandia.

“Quella sarà una gara molto impegnativa per noi piloti Yamaha, però stiamo continuando a lavorare per crescere e migliorare insieme al mio gruppo la M1”.

Oltre al titolo di rookie of the year, Fabio ha un altro obiettivo da rincorrere.

“Stiamo duellando anche per il titolo riservato alle squadre indipendenti. Credo che sia una bella lotta con Miller. Il fatto che lui sia uno dei piloti a me più cari del paddock rende questa sfida ancora più avvincente e di conseguenza penso che sarà più divertente provare a batterlo. Spero quindi di ottenere punti importanti in questo finale di stagione”.   

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti