Tu sei qui

Moto3, Canet vince da padrone, podio per Foggia

Lo spagnolo trionfa in fuga davanti a Ogura, al primo podio di carriera, ed all'azzurro. 10° Arbolino davanti a Dalla Porta, a solo +2 su Canet

Moto3: Canet vince da padrone, podio per Foggia

La sete di rivalsa a volte può indurre in errore, ma altre può darti la carica in vista della successiva battaglia. Aron Canet ad Aragon ha trasformato in carica la rabbia di Misano, ed ha conquistato la vittoria da vero dominatore. Lo spagnolo del Max Racing Team infatti è scattato dalla pole e non ha mai lasciato la testa della corsa, sfruttando la bagarre alle sue spalle per andarsene giro dopo giro, sino transitare in solitaria sotto la bandiera a scacchi.

Un successo di importanza capitale, che anche grazie alla 11° piazza di Lorenzo Dalla Porta lo porta a soli due punti dalla vetta del mondiale. “La mia strategia era di spingere forte da subito, dato che la KTM sul dritto è un po’ più lenta della Honda, così ho cercato di mantenere un ritmo costante e sono riuscito a fuggire e vincere”.

Seconda piazza per Ai Ogura, che conquista il suo primo podio mondiale nella sua stagione di debutto, grazie ad una gara di grande attenzione. “Canet aveva un grande passo mentre dietro ci sono state tante lotte. Ho cercato di restare sempre davanti ed è andata bene, sono molto contento per questo primo podio”.

L’Italia può sorridere grazie a Dennis Foggia, che sul tracciato spagnolo coglie il primo podio della stagione. “E’ stata una gara difficile, ma sono molto felice perché quest’anno è stato complicato, quindi mi godo il momento. Partivo 11° quindi ho dovuto recuperare, ma giro dopo giro ci sono riuscito”.

Quarta piazza per John Mcphee davanti ad Alonso Lopez e Tatsuki Suzuki, con l’altro pilota del team Estrella Galicia Sergio Garcia 7°. Alle spalle del rookie il connazionale Albert Arenas, mentre Gabriel Rodrigo e Tony Arbolino chiudono la top ten. L’azzurro del team Snipers è rimasto nel gruppo di testa nella prima parte di gara, per poi scendere anche a causa (forse) di qualche problema sulla sua Honda.

Il ragazzo di Garbagnate era giunto dietro a Lorenzo Dalla Porta, ma il toscano è stato penalizzato di una posizione per essere passato sul verde durante l’ultimo giro. A punti anche Celestino Vietti (14°), mentre Andrea Migno ha chiuso 16°. 22° piazza per Davide Pizzoli davanti a Stefano Nepa, 26° Riccardo Rossi. Finiti a terra Marcos Ramirez e Jaume Masia, che ha riportato la frattura del radio.

LA CRONACA

Allo start scatta al meglio Canet che si prende la testa davanti a Ogura, Lopez, Kornfeil, Vietti, Arbolino, Tatay, Suzuki e Mcphee. 16° Dalla Porta che deve uscire al più presto dal traffico. Al termine del primo giro Lopez è secondo, Arbolino 5°, Suzuki 6° davanti a Vietti. 11° Foggia, 16° Dalla Porta a più di tre secondi dalla testa, 18° Migno davanti a Rossi. Caduta nel frattempo alla 15 per Masia, con Dalla Porta costretto a schivarlo perdendo terreno.

16 giri alla fine. Canet primo davanti a Ogura, Lopez, Kornfeil ed Arbolino. Il primo gruppo conta 11 piloti tra cui Vietti e Foggia. 15° Dalla Porta che sta cercando di recuperare sul gruppo di testa, 18° Migno.

Arbolino è secondo alle spalle di Canet quando mancano 14 giri al termine. Il gruppo resta compatto con 12 piloti ravvicinati. 8° Foggia, 10° Vietti, 15° Dalla Porta sempre in rincorsa. 17° Migno.

Tentativo di fuga per Canet a -12 dalla fine. Lo spagnolo ha quasi un secondo sul gruppo, in cui molti continuano ad ostacolarsi, ora Lopez guida il gruppo alla caccia del 44. 4° Arbolino, 14° Dalla Porta. Al termine del giro Canet ha un secondo e quattro di margine! Canet cerca la fuga!

Dieci giri alla bandiera a scacchi. Canet se ne è andato ed ha ormai tre secondi di vantaggio. Arbolino è quarto nel gruppo, 7° Foggia, 13° Dalla Porta che si è ricongiunto, 15° Vietti che ha perso tante posizioni

Meno sette al termine. Canet sempre solo in testa ma reduce da un track limits warning. Nel secondo gruppo Ogura guida davanti a Lopez, Suzuki e Foggia.

Scivola indietro Tony Arbolino a meno cinque giri dalla fine, ora è 11° davanti a Dalla Porta. 3° Suzuki e 5° Foggia nel gruppo di testa dietro a Cane. Passa nel giro successivo Dalla Porta su Arbolino.

Tre giri alla bandiera a scacchi. Canet in testa, secondo gruppo formato ora da Ogura, Suzuki, Foggia, Lopez, Mcphee, Arenas, Garcia e Rodrigo. Più staccati Dalla Porta e Arbolino.

Ultimo giro! Ogura, Foggia e Lopez si giocano il podio, Foggia dentro su Ogura per la seconda piazza. Ogura passa sul lungo rettilineo e chiude secondo davanti a Foggia! Vince Canet!  4° Mcphee, 5° Lopez davanti a Suzuki, Garcia, Arenas, Rodrigo, Arbolino e Dalla Porta (penalizzato di una posizione per essere andato sul verde). 14° Vietti.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti