Tu sei qui

Moto3, FP3: Lopez è il migliore sull'asfalto bagnato di Aragon

Secondo tempo per Arbolino davanti a Canet. 12° Migno, il migliore nella combinata. Dalla Porta 17°

Moto3: FP3: Lopez è il migliore sull'asfalto bagnato di Aragon

E' iniziato il sabato del GP di Aragon con i piloti della Moto3 che sono stati i primi a scendere in pista sul circuito del Motorland andaluso. Pioggia era stata prevista e pioggia è stata con la pista bagnata che ha, di fatto, congelato i tempi fatti siglare ieri per quanto riguarda la classifica combinata, valevole per l'accesso diretto in Q2. Migno guidava il gruppo davanti a Suzuki e Arbolino con Dalla Porta 11° e Canet 16° costretto a partire dal Q1. 

Questa mattina, invece, il migliore è stato Alonso Lopez che sul bagnato si è dimostrato il più in forma. C'è da dire che tutti i piloti sono rimasti "conservativi" senza prendere rischi inutili visto che sia le qualifiche che la gara dovrebbero essere "asciutte". 

Secondo tempo per Tony Arbolino che ha tirato fuori il suo potenziale in condizioni di "misto" quando la pista ha iniziato ad asciugarsi.

Terza posizione per Aron Canet, lo spagnolo dopo la difficile gara di Misano e la complicata giornata di ieri dovrà provare il tutto per tutto in qualifica ed in gara visto che il distacco in classifica su Dalla Porta sta crescendo sempre di più. Quarto tempo per Yurchenko, con Masia 5° e tra i più veloci di tutto il weekend. 

6° tempo per Ogura davanti ad Arenas, Garcia e McPhee con Carlos Tatay, campione Rookies Cup, 10°. 11° posizione per Marcos Ramirez.

12° tempo per Andrea Migno, protagonista dell'unica caduta del turno. Il fatto che quella dell'italiano sia stata l'unica scivolata di queste FP3 è la dimostrazione di quanto i piloti siano stati "tranquilli" in questa sessione. Per il Mig, una scivolata innocua in curva 8 verso la fine del turno, nulla di cui preoccuparsi. Dietro di lui, Tatsuki Suzuki davanti a Darryn Binder. 

Per quanto riguarda gli altri italiani, troviamo Foggia in 16° posizione tallonato da Dalla Porta. 20° Riccardo Rossi, che nel pomeriggio partirà direttamente dal Q2.  

Ancora nelle retrovie Vietti, 27° questa mattina, e ancora alle prese con il dolore al piede sinistro che ieri si era fratturato dopo un brutto big-side. 

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti