Tu sei qui

MotoGP, Vinales scommette su sé stesso: "Non firmo per un 2° posto domenica"

"Marquez ha alzato l'asticella, ora tocca a noi lavorare duramente per raggiungerlo. Lui e Dovizioso oggi chiudevano il gas per non superarmi in rettilineo"

MotoGP: Vinales scommette su sé stesso: "Non firmo per un 2° posto domenica"

In un Gran Premio normale, sarebbe Maverick Vinales il più diretto avversario di Marquez, in virtù del 2° posto in classifica dopo i due primi turni di prove libere ad Aragon. È difficile però utilizzare l’aggettivo ‘diretto’ quando il distacco supera abbondantemente il secondo. Nonostante questo, lo spagnolo della Yamaha non ha nessuna intenzione di alzare bandiera bianca prima del tempo.

Se firmerei oggi per un 2° posto domenica? Non ci penso nemmeno - risponde con un sorriso - La realtà è che in questo momento Marc è un secondo più veloce, questa mattina ha fatto un tempaccio e alzato l’asticella e ora tocca a noi raggiungerlo lavorando ancora più duramente. È solo venerdì, si può ancora migliorare”.

Maverick non vuole arrendersi e ad Aragon ha anche iniziato a usare qualche novità sulla sua Yamaha. Ha iniziato con il nuovo scarico.

A Yamaha servivano più dati e commenti, quindi mi sono concentrato sulla marmitta, senza pensare troppo al tempo” ha spiegato.

Il forcellone in carbonio, invece, è rimasto in una cassa.

Quello lo proverò in Thailandia - promette - Non voglio mischiare le cose insieme e poi serve tempo per valutare le nuove parti”.

E soprattutto vuole anche pensare alla gara.

Questa è stata una buona giornata ma ho ancora margini di miglioramento, soprattutto con l’elettronica siamo lontani da dove dovremmo essere”.

Un altro problema, ad Aragon, sarà la velocità massima.

Oggi, sia Marquez che Dovizioso, chiudevano il gas in rettilineo per non passarmi, l’ho sentito chiaramente - dice con un sorriso Vinales - La strategia per domenica? Con la Yamaha è complicato stare dietro ad alte moto e poi riuscire a superarle. Dovrò partire bene, stare davanti, meglio nelle due prime posizioni., e spingere al massimo. Poi scopriremo il risultato”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti