Tu sei qui

MotoGP, Iannone: “La situazione non è perfetta, dovrò stringere i denti”

Andrea attende nel pomeriggio il benestare da parte dei medici per correre, ad Aragon in pista anche Smith con la RS-GP

MotoGP: Iannone: “La situazione non è perfetta, dovrò stringere i denti”

È stato uno dei grandi assenti in occasione del round di Misano. Stiamo ovviamente parlando di Andrea Iannone, che a causa della caduta rimediata nel weekend di gara, ha dovuto alzare bandiera bianca per il problema alla spalla sinistra.

Nel pomeriggio il pilota di Vasto si recherà al centro medico per valutare la situazione e avere il benestare per scendere in pista domattina per affrontare la FP1: “Dopo Misano ho lavorato per recuperare dall’infortunio alla spalla – ha commentato The Maniac - purtroppo il tempo è poco, la situazione non è perfetta ma solo dopo il controllo medico saprò se sarà possibile correre. Il mio intento è di esserci, anche stringendo i denti”.

Aprilia aspetta quindi di capire quelle che saranno le condizioni di Iannone, senza trascurare il compagno di squadra Aleix Espargarò, che davanti al pubblico di casa non vorrà tradire le attese: “Aragòn è una pista su cui sono sempre andato piuttosto forte – ha detto il numero 41 - mi piace il layout e mi aspetto di essere più veloce rispetto a Misano. Ovviamente siamo consapevoli dei nostri limiti – ha aggiunto - in questo momento la migliore strategia è dare sempre il 100% cercando di sfruttare al meglio il pacchetto tecnico che abbiamo a disposizione”.

Per l’occasione al Motorland ci sarà in azione una terza RS-GP, ovvero quella che sarà affidata a Bradley Smith: “E' bello tornare in pista per la mia ultima wildcard stagionale – ha dichiarato il britannico - abbiamo lavorato molto dietro le quinte, su diverse piste. Siamo stati ad Aragon pochi giorni fa per un test, in questo weekend il mio obiettivo sarà quello di aiutare il team ufficiale prima delle trasferte oltreoceano. Sarà interessante vedere dove siamo rispetto agli avversari, visto che in MotoGP tutto evolve molto velocemente: questo mi aiuterà a capire dove concentrare il nostro lavoro per il resto della stagione e in preparazione al 2020".

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti