Tu sei qui

Moto2, Speed Up presenta un appello contro lo Stewards Panel

Il team italiano fa ricorso contro la decisione di non punire Fernandez a Misano per essere uscito dalla pista all'ultimo giro. Marc Marquez: "è stata una manovra scorretta"

Moto2: Speed Up presenta un appello contro lo Stewards Panel

Il team Speed Up non si è arreso dopo la decisione dello Stewards Panel di non penalizzare Augusto Fernandez per essere andato oltre ai limiti del tracciato nell’ultimo giro della gara di Misano. Quella manovra aveva avvantaggiato lo spagnolo, permettendogli così di avvicinarsi a Fabio Di Giannantonio e poi sportargli il sorpasso che è valso una vittoria.

A causa di un errore di comunicazione, a Speed Up è stata consegnata solo oggi, ad Aragon, la notifica ufficiale della decisione dello Stewards Panel e la squadra ha deciso di ricorrere in appello. Adesso la palla passa agli Appeal Stewards della FIM, che dovranno prendere la decisione finale.

In molti si sono schierati contro l’assoluzione nei confronti di Fernandez, l’ultimo è stato Marc Marquez.

Penso che sarà un argomento di cui domani parleremo molto in Safety Commision - ha detto - Salire con le ruote sulla parte di asfalto verniciata di verde significa andare fuori dalla pista e il modo in cui lo ha fatto Fernandez non è stato corretto. Si è giocato un jolly a fine gara, per questo dico che non è corretto, perché il sorpasso fatto su Di Giannantonio al Carro è iniziato con quella manovra al curvone. Anch’io in quel punto ero più lento delle Yamaha e, parlando nel box con Alberto Puig e Santi Hernandez, avevo detto: cosa succederebbe se uscissi sul verde all’ultimo giro? Ti penalizzerebbero, mi avevano risposto. Invece con Augusto non l’hanno fatto e hanno creato un precedente”.

Anche il fratello Alex è stato d’accordo con lui.

Dopo questa decisione, tutti i piloti potranno ripetere quella manovra all’ultimo giro. Deve esserci una regola chiara” ha detto.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti