MotoGP, Morbidelli: "Rossi incolpevole, Marquez ha calcolato male i tempi"

"Hanno voluto dare una piccola anteprima della gara. Oggi avrei potuto fare una prima fila, ma questa volta vedo il podio da vicino"

Share


Siamo alla fine del sabato del GP di Misano e il weekend di Franco Morbidelli sta prendendo sempre più forma. Dopo i buoni risultati della giornata di ieri, con il quinto tempo nella classifica combinata del venerdì, il pilota italiano si è confermato anche oggi replicando la stessa posizione nelle FP3 e chiudendo quarto le qualifiche. Qualifiche, quelle di oggi pomeriggio, che sono state davvero dense di emozioni (a partire dalla pole di Vinales) ma che hanno avuto, come episodio principale, la scaramuccia tra Rossi e Marquez che, nell'ultimo giro lanciato del Q2, si sono ostacolati venendo quasi al contatto. 

"Marquez aveva Vale come riferimento e lo ha raggiunto troppo presto - ha detto Morbidelli - Poi hanno voluto dare una piccola anteprima di gara, si sono intralciati. Vale mi sembra incolpevole e penso che Marc non abbia calcolato bene il tempo". 

Tornando ai risultati di pista, abbiamo detto del quarto tempo di Morbidelli in qualifica alle spalle del compagno di squadra Quartararo. Quali sono le tue sensazioni su queste qualifiche? 

"L’obiettivo erano le prime due file e quindi sono contendo di averlo centrato - ha detto Franco - Ero vicino alla prima fila e mi dispiace non avercela fatta per poco ma nel giro buono ho perso il posteriore perché ho dato troppo gas. E' stato un errore ed è un peccato perché se non avessi sbagliato la prima fila sarebbe stata possibile. Ma almeno ho fatto il miglior salvataggio del weekend"

Comunque un buon risultato, si stanno vedendo i segni di una progressione che dici essere iniziata da tempo.

"Si, sto lavorando bene e so che manca ancora qualcosa ma mi sto avvicinando molto. Passo dopo passo devo  aggiustare tante piccole cose a cominciare da  domani per fare una bella gara davanti al mio pubblico". 

Cosa manca per la gara? 

"Il passo - ha detto Morbidelli - Le condizioni sono un po’ cambiate rispetto a ieri e i miei problemi sul passo derivano sopratutto da questo, non dai cambiamenti che ho fatto sulla moto. Devo ancora capire che gomma montare sul posteriore ma so già che per l'anteriore andrò sicuramente sulla media". 

Chi è il favorito? 

"Secondo me Fabio ha il passo migliore di tutti, io posso anche guardare il podio da vicino". 

Nella giornata di oggi Morbidelli ha sfoggiato un casco davvero speciale: un'esatta replica di quello indossato da Gianni Rolando, pilota della 500cc negli anni 70'-80', e che sta lottando da tempo contro il cancro.  Il casco poi verrà battuto all'asta, il ricavato verrà donato all'Ospedale Infermi di Faenza e contribuirà all'acquisto di un dispositivo medico per combattere la caduta dei capelli causata dai trattamenti chemioterapici. 

"Sono molto contento di questo casco. E’ bello vedere l’emozione di Gianni nel vedere il suo casco correre in MotoGP e per me è un orgoglio indossare un casco di un pilota degli anni 70’. Oltre a questo è un casco importante anche per la motivazione nobile che c’è dietro"

 

 

 

Share

Articoli che potrebbero interessarti