MotoGP, Morbidelli: "Quartararo sta oscurando la mia buona stagione"

"Io sto facendo bene, ma lui va come un matto. Mi alleno qui, ma non influirà più di tanto. Con l’Academy ci alleniamo con delle moto stradali, con le MotoGP è diverso. Il grip? Non ci ho capito niente"

Share


Vigilia del GP di casa per Franco Morbidelli, romano di ma ormai trapiantato in Riviera e calato alla perfezione nel contesto della Romagna. Il GP di Misano arriva nel momento giusto, forse, dopo un ottimo quinto posto nella gara di Silverstone e dei test, proprio sulla pista di casa, che hanno visto le Yamaha Petronas come grandi protagoniste positive. 

"Nei test sono andato forte tutti e due i giorni e avevo un buon passo. So qual’è il mio potenziale anche se è evidente che questo weekend le condizioni della pista saranno diverse e le cose cambieranno. Mi sembra faccia un po’ più fresco". 

L'incognita e il tormentone di questo weekend sarà il grip. Cos'hai capito durante i test?

"Sinceramente? Non ci ho capito nulla. Sembrava che non ce ne dovesse essere e invece siamo andati tutti abbastanza forte e noi come team abbiamo chiuso primo e secondo senza usare la gomma supersoft. Il passo non è stato malissimo, strano perché con la R1 sentivo poco grip ed ero preoccupato. Il secondo giorno le condizioni erano simili e non ho avuto la sensazione di guidare senza aderenza". 

Quindi tanti punti di domanda ma comunque un buon passo gara. Poi il fatto che tu e i ragazzi dell'Academy vi alleniate spesso a Misano può aiutare ancora di più in gara...

"In realtà non credo. Noi qui con l’Academy ci alleniamo con delle moto stradali, girare con le MotoGP 11 secondi più veloce è tutta un’altra cosa, però il fatto che conosco bene la pista e che sia il GP di casa può darmi una marcia in più".

Davanti a te anche nei test c'era Fabio Quartararo, ormai rivelazione della stagione. Com'è avere un compagno di squadra così scomodo?

"Fabio sta oscurando un po' la mia buona stagione. Io sto facendo bene ma lui sta letteralmente andando come un matto. Avere un pilota così forte in squadra ha un po’ una doppia valenza visto che andare più piano del tuo compagno non è mai bello ed è difficile ma allo stesso tempo è anche uno strumento per capire dove migliorare per andare forte tanto quanto lui. E’ difficile da dire dove lui è meglio di me". 

Tanto motorsport oltre alla MotoGP per Franco Morbidelli che ieri è salito (senza provarla) su una Mercedes Formula 1 nella sede di Petronas a Santena. 

"La monoposto è molto stretta - ha detto Morbidelli - se dovessi farci 50 giri non so se ne sarei capace". 

A parte la Formula 1 è arrivata anche la conferma che vedremo Morbidelli alla 8 Ore di Sepang con il team Yamaha SRT insieme a Syahrin e Van Der Mark, dopo che lo scorso anno era stato cercato da Honda per la 8 Ore di Suzuka. 

"Si, farò la 8 Ore di Sepang, sarà un’esperienza nuova e sicuramente interessante. Non so cosa aspettarmi, al momento sono più concentrato sulla MotoGP". 

Share

Articoli che potrebbero interessarti