Tu sei qui

SBK, Ducati: dopo Redding ci sono altri due rebus da risolvere sul mercato

In casa Barni tiene banco il rinnovo contrattuale di Michael Rinaldi, un poker di nomi invece per il dopo Laverty in Go Eleven

SBK: Ducati: dopo Redding ci sono altri due rebus da risolvere sul mercato

Bautista in Honda, Razgatlioglu in Yamaha. In attesa che vengano ufficializzate queste due trattative, in Superbike si è scatenato un vero e proprio effetto domino sul fronte del mercato. Come se non bastasse, ad accendere la miccia ci ha pensato anche il passaggio di Laverty in BMW. Con l’addio di Eugene, Go Eleven è quindi obbligata a cercare un sostituto per la prossima stagione.

Gianni Ramello e Dennis Sacchetti stanno quindi valutando diversi profili. Uno di quelli che stuzzica è rappresentato da Lorenzo Savadori, che dopo l’addio di Aprilia alle derivate è stato costretto a ripartire dalla MotoE. Un volto che interessa molto, nonostante il romagnolo sia seguito con interesse da Pedercini e Puccetti, quest’ultimo chiamato a trovare un pilota che raccolga il testimone lasciato da Toprak Razgatlioglu.

Non sarebbe male rivedere un pilota italiano in un team italiano, anche se all’appello ci sono altri tre nomi. Uno di questi è quello di Michael Ruben Rinaldi, qualora l’ex campione della Stock1000 non dovesse rinnovare il proprio contratto con Barni. Di sicuro la priorità del pilota di Rimini è quella di proseguire l’avventura in sella alla Panigale V4R della squadra di Barnabò dopo una stagione che gli ha consentito in più occasioni di rimanere agganciato ai piani alti della classe.

Un passaggio in casa Go Eleven non sarebbe un salto poi così grande da superare per il giovane Michael, che si sta lentamente cucendo addosso la Panigale di ultima evoluzione. In un mercato estivo che vedrà la prossime settimane a dir poco incandescenti, resta da capire quella che sarà la situazione legata a Sandro Cortese.

Il tedesco è nei radar della formazione che fa capo a Ramello, anche se per Sandro sembra praticamente scontato il rinnovo con GRT, dove condividerà il box 2020 assieme a Federico Caricasulo, il cui salto in Superbike pare cosa fatta. Nella classe regina delle derivate di serie il romagnolo potrebbe ritrovarsi il suo attuale compagno di squadra, ovvero Randy Krummenacher.

L’alfiere del team Evan Bros, lanciato verso la conquista del titolo nella SSP, guarda con interesse alla Ducati di Go Eleven, dal momento che in caso di conquista del titolo nella SuperSport l'obiettivo è quello di compiere il salto in SBK. Al momento sembra essere questa l'unica via da seguire per lo svizzero.   

Categoria: 
SBK

Articoli che potrebbero interessarti