Suzuki Katana Jindachi: una spada ancora più affilata

Scarico in titanio, plexiglas maggiorato, sella bicolore, adesivi per le ruote e cover carbon look sul serbatoio. In promo a 14.290 Euro

Share


La nuova Katana si arricchisce di una versione ancora più raffinata: la Jindachi. Il nome rende onore alla particolare montatura (Jindachizukuri), una raffinata decorazione tipica delle spade usate dai guerrieri sia con la tenuta da campo che da cerimonia.
Su questa scia la sport-naked Suzuki si arricchisce di accessori che migliorano il comfort nell’uso quotidiano, impreziosiscono la linea ed esaltano le prestazioni così come il sound di scarico.

LA TECNICA - A parte il terminale di scarico Akrapovic, la Jindachi ripropone forme e contenuti della Katana standard, mezzo di elevato livello in fatto di meccanica e ciclistica. Il motore è quello derivato dalla GSX-R 1000 K5 da 150 CV, affinato nella messa a punto per essere più gustoso e pronto nell'utilizzo stradale con una schiena corposa che traina fin dai bassi regimi. Il quattro cilindri è inserito in un telaio in alluminio rigido e molto compatto supportato da un reparto ammortizzatori con protagonista una forcella upside-down KYB da 43 mm.
L’impianto frenante sfrutta pinze freno anteriori ad attacco radiale Brembo e un sistema antibloccaggio ABS Bosch. L’elettronica aiuta inoltre a gestire al meglio anche l’esuberanza del motore, grazie al controllo elettronico della trazione, e facilita l’avviamento e le partenze con i sistemi Suzuki Easy Start System e Low RPM Assist.

Il pacchetto creato da Suzuki per la Katana 'Jindachi' comprende:

- scarico in titanio Akrapovic, che dà un tocco più sportivo alla linea, consente un risparmio di peso e regala un sound più pieno al motore;

- cupolino maggiorato che protegge meglio il busto del pilota in velocità e dà continuità alle linee del frontale;

- sella bicolore nera e rossa di pregevole fattura, impreziosita dal logo Katana stampato;

- adesivi per la carrozzeria, che sottolinea la sagoma filante delle sovrastrutture;

- adesivi per le ruote, che riprende il rosso degli altri particolari;

- adesivi protettivi carbon look che accentua la grinta della Katana;

- protezione per il serbatoio, sempre carbon look, che limita il rischio di graffi.

Il valore dell’intero kit supera i 1.500 Euro ma Suzuki riesce a stupire ancora una volta tutti con un’offerta incredibile. La Casa di Hamamatsu propone la Katana Jindachi in listino a 14.290 Euro, con un sovrapprezzo di soli 600 Euro rispetto alla versione standard, e garantisce pertanto a chi la sceglierà un eccezionale vantaggio cliente di oltre 900 Euro.

Share

Articoli che potrebbero interessarti