Tu sei qui

MotoGP, Morbidelli: “Zarco? Eleganza e fair play non sono suoi punti di forza”

Il romano di Tavullia a terra dopo il contatto col francese: “Lui ha incrociato la traiettoria, facendomi cadere. Forse per lui è normale correre così”

MotoGP: Morbidelli: “Zarco? Eleganza e fair play non sono suoi punti di forza”

La sua corsa è finita dopo nemmeno un giro. Stiamo parlando di Franco Morbidelli, che a causa del contatto con la KTM di Johann Zarco è finito a terra per poi travolgere anche la Suzuki del malcapitato Joan Mir. In un solo colpo i due giovani sono finiti fuori. Un episodio che ha lasciato amarezza e dispiacere all’alfiere Petronas.

È davvero un grande peccato per come sia finita la gara – ha detto il romano di Tavullia – purtroppo sono caduto a causa del contatto con Zarco. Io ero undicesimo, lui invece aveva perso diverse posizione e si è reso protagonista di una manovra non molto elegante nei miei confronti”

Morbidelli non usa troppi giri di parole.

“In quel momento forse Johann era frustrato perché aveva perso contatto coi migliori, ma come sappiamo l’eleganza e il fair play non sono i suoi punti di forza. Dispiace, perché sono partito forte e avevo buone sensazioni”.

Franco spiega infine l’accaduto.

Io ero all’esterno e mi trovavo davanti a lui, stavo quindi seguendo la mia linea. Il fatto è che magari lui pensava di avere più spazio e per questo motivo è arrivato a incrociare la traiettoria, tirandomi giù.  Non voglio fare polemiche, tantomeno fare polemiche, ma a causa della sua manovra sono finito a terra. Forse per lui è una cosa normale”

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti