MotoGP, Michelin: "Brno è un test importante per le gomme"

Taramasso: "questa pista causa molto stress agli pneumatici, ma sappiamo che la nostra gamma funzionerà nel migliore dei modi"

Share


Non c’è migliore circuito per togliersi di dosso la ruggine delle vacanze che quello di Brno. La pista  ceca, con i suoi 5.403 metri, i cambi di altitudine, le frenate impegnative, le forte accelerazioni e le curve veloci non mettono alla prova solo i piloti ma anche le gomme.

Michelin è però sicura che i suoi pneumatici reggeranno lo stress imposto dal tracciato. Come da regolamento, le opzioni per le slick prevedono 3 mescole (morbida, media e dura) con le anteriori simmetriche e le posteriori asimmetriche (più dure sul lato destro, considerando che delle 14 curve del circuito 8 sono a destra).

La pioggia non è un’eventualità che si possa escludere e per quando riguarda le gomme rain, le mescole scelte sono la morbida e la media (con le posteriori asimmetriche).

"E' sempre bene fare una pausa, ma è ancora meglio tornare a correre - dice Piero Taramasso, responsabile di Michelin -  Il circuito di Brno è un grande test per i pneumatici, è piuttosto complesso e presenta un grande dislivello dalla parte più bassa della pista a quella più alta. Ha molte sezioni impegnative che richiedono alle gomme di lavorare in molti modi diversi, con frenate impegnative, forti accelerazioni e una serie di curve diverse che causano diversi livelli di stress e carico ai lati delle gomme”.

Abbiamo una gamma di gomme slick che sappiamo funzioneranno bene e le mescole che abbiamo introdotto quest'anno saranno ideali per questa pista - assicura - Speriamo nelle migliori condizioni meteo, ma se pioverà sappiamo che qui le gomme rain funzionano molto bene, quindi ci aspettiamo una buona gara, qualunque cosa accada".

Share

Articoli che potrebbero interessarti